Rsu L’Aquila, Uil primo sindacato all’Univaq e alla Asl

di Redazione | 08 Aprile 2022 @ 14:34 | POLITICA
RSU
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nei giorni 5, 6 e 7 aprile 2022 si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle Rsu (Rappresentanze Sindacali Unitarie) negli enti pubblici. Ottimi risultati per le liste della Uil sia all’Università di L’Aquila, sia al Gssi (Gran Sasso Science Institute). Vittoria della Uil anche alla Asl

All’ateneo del capoluogo, su 429 aventi diritto, si sono espressi 322. Uil Scuola Rua ha ottenuto 3 seggi grazie a 158 voti, 2 quelli che sono andati alla Cgil con 128 voti, 1 alla Cisl con 28 voti. Sono risultati eletti, per la Uil, Orlando Aliucci, Ciro Maziliano e Alessio Ciccone. Al Gssi, su 28 aventi diritto, la Uil scuola Rua ha ottenuto 13 voti e un seggio, contro i 14 della Cgil, che ha ottenuto un seggio. Eletto per la Uil Luca Giurina.

“Si tratta – commenta Marco Angelini, segretario generale della federazione Uil Scuola Rua Abruzzo – di risultati straordinari sia all’università sia al Gssi, dove per la prima volta abbiamo presentato nostri candidati. È stata premiata la coerenza e la fermezza dei giovani candidati proposti, capaci, con un notevole bagaglio di esperienza, conoscenza, professionalità e con un unico obiettivo: il bene comune e gli interessi della collettività. Rimaniamo convinti che serva la presenza forte di un sindacato per tenere insieme le ragioni della tutela dei lavoratori, la valorizzazione delle loro competenze e la pratica del rispetto delle regole e della trasparenza. Un risultato davvero eccellente. È stato premiato il lavoro con la passione e l’orgoglio che la Uil ha condotto per avviare una fase di autentico riformismo, aperto ai processi di innovazione e teso a garantire la partecipazione attiva dei dipendenti. Questi risultati – continua Angelini – si ottengono con la tenacia e lavoro di gruppo, unendo le forze e stando quotidianamente a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori, discutendo dei problemi e trovando le giuste soluzioni, ma soprattutto considerando questo tipo di attività come in altri tempi, una missione. Infine ma non da ultimo, nonostante le difficoltà e il periodo storico che si sta attraversando, l’impegno al fianco dei dipendenti e la vicinanza ai problemi di tutti sono stati la formula vincente per ridare credibilità ai sindacati e alla politica in generale. Ringraziamo tutti i candidati e le candidate che si sono cimentate in un contesto davvero unico. Grazie per tutto l’impegno, la passione e il grandissimo lavoro fatto, il risultato non era scontato. Grazie ancora”.

I risultati nella Asl dell’Aquila e nei Comuni, la nota della Uil. “Con un risultato schiacciante e uno stacco di centinaia e centinaia di voti di lista rispetto alle altre sigle sindacali, la Uil Fpl della provincia dell’Aquila si conferma nuovamente come primo sindacato alle elezioni per il rinnovo delle Rsu nella Asl1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila con circa 1046 voti. Grandi successi anche nelle autonomie locali dai più grandi enti ai più piccoli tra i quali il Comune dell’Aquila (3 Rsu) e quelli di Avezzano (5 Rsu), Scoppito (1 Rsu), Rocca di Mezzo (1 Rsu), Celano (1 Rsu), Castel di Sangro (1 Rsu), Luco dei Marsi (1 Rsu), la Provincia (1 Rsu), il Consiglio regionale (1 Rsu), l’Usrc (2 Rsu), l’Ater (2 Rsu) e la Camera di Commercio (1 Rsu). Il più votato nella Asl 1 con circa 195 voti, il segretario provinciale della Uil Fpl Antonio Ginnetti. Ad esprimere soddisfazione per il grandissimo risultato raggiunto lo stesso Ginnetti, il coordinatore della Sanità Gianfranco Giorgi ed il componente della segreteria Claudio Incorvati. “Siamo il sindacato con il maggior numero di iscritti nella Asl 1 e siamo presenti in tutti i Comuni – affermano – Abbiamo presentato 47 liste ed il risultato eclatante di queste elezioni dimostra ancora una volta la stima e la grande fiducia che i lavoratori della funzione pubblica nutrono nei nostri confronti. Un risultato che ci ripaga del grande lavoro profuso finora a sostegno dei lavoratori, un impegno che abbiamo sempre dimostrato e che continueremo a mantenere nel tempo a tutela dei loro diritti. Questo successo arriva in un momento particolarmente delicato per tutti i settori, ma ancor di più per quello sanitario che è stato messo a dura prova nel corso della pandemia. A quest’ultimo dedichiamo il raggiungimento di questa vittoria”. “L’ esito delle ultime votazioni ci riempie di soddisfazione ed aumenta la storica grinta che ci contraddistingue per il raggiungimento di altri importanti obiettivi – aggiungono – Il consenso ottenuto è anche sinonimo di enormi responsabilità, ed è lo stesso consenso che per noi sarà la guida, la forza ed il coraggio per affrontare tutte le sfide possibili. Un grazie sentito a tutti candidati della Uil Fpl per il grande lavoro svolto. Un in bocca al lupo agli eletti, davanti ai quali si aprirà una strada piena di lavoro ma anche di soddisfazioni, battaglie e successi. Grazie ai lavoratori che ci hanno premiato ed in ultimo a noi stessi, una grande squadra a servizio della comunità sanitaria e non”.


Print Friendly and PDF

TAGS