Milano, Bit presentata guida “In viaggio sulle vie della Transumanza”

di Redazione | 12 Aprile 2022 @ 12:04 | ATTUALITA'
della transumanza
Print Friendly and PDF

MILANO  –  Presentata alla Bit la guida “In viaggio sulle vie della Transumanza”, realizzata dalla Camera di Commercio Chieti Pescara. Un’iniziativa sulla quale l’assessore al Turismo, Daniele D’Amario, ha voluto esprimere il proprio apprezzamento parlando di “progetto turistico innovativo che ha tutte le carte in regola per affermarsi sul mercato dell’offerta turistica di nicchia”.

Come ha spiegato il presidente Gennaro Strever della Camera di Commercio Chieti Pescara nella tavola rotonda a cui hanno partecipato anche il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, il vicepresidente dell’ente camerale Lido Legnini e il dirigente della Camera di Commercio del Gran Sasso Salvatore Florinbi, la transumanza rappresenta una nuova destinazione turistica attraverso la quale scoprire le peculiarità dell’Abruzzo, dai paesaggi mozzafiato all’ecosistema, dal buon cibo alle tradizioni più antiche.

“La transumanza, nel 2019, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di patrimonio immateriale dell’Unesco lasciandoci una ricca eredità in termini di offerta culturale, storico e paesaggistica. Il sistema camerale di Chieti e Pescara, anche grazie alla rete Mirabilia, persegue l’obiettivo di valorizzare ulteriormente questo patrimonio, consentendo all’Abruzzo di attrarre nuovi e significativi flussi turistici”.

Consensi per il progetto turistico sono arrivati anche dal presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri. “L’Abruzzo – ha detto – è già stato protagonista del partenariato che ha ottenuto il riconoscimento immateriale delle vie della transumanza e adesso siamo la regione capofila per il riconoscimento ‘materiale’ e del progetto europeo denominato ‘Parcovie 2030’. Crediamo molto in questo progetto, come occasione per creare un’importante sinergia tra le regioni centro meridionali e per offrire un percorso esperienziale che unisca cultura, sapori e tradizioni”. 


Print Friendly and PDF

TAGS