Consulta Giovanile: Caldarelli, “Partecipazione, impegno e costanza”

di Enrico M. Rosati | 24 Febbraio 2022 @ 06:00 | POLITICA
Ludovico Caldarelli
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ludovico Caldarelli è stato eletto nuovo presidente della Consulta Giovanile del Comune dell’Aquila, organo di massima rappresentanza dei giovani fino ai 35 anni. Caldarelli è un rappresentante degli studenti presso l’Università dell’Aquila e membro dell’associazione studentesca Eolo L’Aquila. “Con l’evoluzione della consulta giovanile, ho deciso di fare il grande passo e candidarmi alla presidenza di questo organo – afferma Caldarelli -; la consulta che voglio guidare ha come fondamento la partecipazione, la costanza e l’impegno di ogni singolo consigliere, indipendentemente se questo sia parte o meno del direttivo”. 
Uno dei temi più importanti della scorsa legislatura è stata la Consulta Giovanile della Regione Abruzzo. Un tema aperto che ha riunito varie consulte da tutta la regione, allo stesso tavolo, ma ad ora è ancora inespressa. Anche il neo eletto presidente Caldarelli si è espresso a riguardo: “era un progetto in cantiere anche nello scorso mandato con il fine di generare una rete di connessione tra tutte le consulte che fanno parte della Regione Abruzzo. Uno dei miei obiettivi principali è riavviare questo discorso, portarlo a termine – quindi costituirla -, e metterlo in pratica dando un determinato potere”. 

La consulta giovanile ha, a tutti gli effetti, un potere non indifferente, di parere non vincolante rispetto alle decisioni dell’amministrazione che hanno, di conseguenza, una ricaduta sui giovani.


Print Friendly and PDF

TAGS