Brusaferro: “Anni duri, ma con i vaccini affrontiamo il virus”

di Matilde Albani | 13 Aprile 2022 @ 07:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità e  portavoce del Comitato Tecnico Scientifico per l’emergenza epidemiologica dal Coronavirus è stato ospite del convegno “Covid-19: due anni di sfide per il sistema sanitario italiano” organizzato dall’Accademia delle Scienze d’Abruzzo, istituzione riconosciuta dalla Regione Abruzzo. A Brusaferro è stato conferito  il titolo di Socio onorario per gli alti meriti scientifici e professionali conseguiti. Al centro del dibattito i due anni di pandemia. Non solo sfida scientifica: dall’individuazione del virus, alla sua azione, al  trattamento e ai vaccini, ma forti effetti sul sistema sanitario dell’organizzazione dell’assistenza ospedaliera e territoriale.

Due anni difficili ma grazie ai vaccini possiamo affrontare il virus. E’ vero che calano i casi e aumenta il numero di chi si infetta per la seconda volta – ha detto  Brusaferro a Laquila Blog  – ma chi ha completato il ciclo vaccinale anche con la dose booster ha una protezione superiore al 90% rispetto alla probabilità di sviluppare una malattia severa“. Tra gli interventi, Alessandro Grimaldi, ha parlato del lavoro di dei medici e degli operatori sanitari, e il direttore della Asl1, Ferdinando Romano, che ha sottolineato il ruolo chiave della programmazione sanitaria. Organizzatore del focus,  Marco Valenti, coordinatore della classe sanitaria dell’Accademia e docente universitario aquilano, che ha sottolineato il ruolo chiave dalla ricerca epidemiologica per il controllo della pandemia. L’intervista a Silvio Brusaferro e Pierluigi Cosenza

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS