Ance, un progetto per avvicinare i giovani all’edilizia

di Michela Santoro | 16 Dicembre 2023 @ 05:00 | EVENTI
Ance
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ance, un progetto per avvicinare i giovani all’edilizia – Avvicinare i giovani al mondo dell’edilizia attraverso una campagna di comunicazione capace di parlare un linguaggio immediato ed emozionale, a sostegno di 60 borse di studio destinate agli studenti che si iscriveranno alle classi prime dei CAT, Costruzioni, Ambiente e Territorio (gli ex Istituti Tecnici per Geometri) della Regione Abruzzo, nell’anno scolastico 2024/2025.

È questa la mission del Progetto ‘L’intelligenza naturale del mattone‘, a cura di Ance Abruzzo e Consorzio Isea, presentato ieri mattina nella sede dell’Ance L’Aquila dal presidente Ance Abruzzo, Antonio D’Intino, alla presenza del presidente Ance L’Aquila, Gianni Frattale, del presidente Ance Teramo, Ezio Iervelli e dal regista Walter Nanni e gli interventi del Direttore Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo, Massimiliano Nardocci, del presidente del collegio dei geometri e geometri laureati della Provincia dell’Aquila, Giampiero Sansone e del vicepresidente della Giunta regionale d’Abruzzo, Emanuele Imprudente.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Ance--1024x768.jpg

Un progetto “voluto fortemente che – ha dichiarato D’Intino – dimostra che noi costruttori guardiamo anche al di là del nostro naso pensando al futuro dei nostri giovani. L’edilizia è uno dei settori più importanti dell’economia italiana eppure, a fronte di tanto lavoro, ci sono poche maestranze. Un paradosso! I dati parlano chiaro: in 15 anni anni, gli iscritti all’Istituto tecnico per geometri sono calati drasticamente. Il mondo dell’edilizia è cambiato radicalmente ma ancora si ha una percezione carica di pregiudizi e stereotipi. È per questo motivo che abbiamo deciso di affiancare il progetto ad un’importante campagna di comunicazione affidata alla regia di Walter Nanni“.

La campagna di comunicazione, realizzata in un mese e mezzo, consta di un video emozionale da cui è stato tratto uno spot e di tre filmati: uno dedicato agli immigrati impegnati nei cantieri, uno rivolto ai ragazzi ed uno comico.

La mancanza di personale, hanno ribattuto i presidenti di Ance L’Aquila e Teramo, rispettivamente Frattale e Iervelli, è un problema culturale e “per questo motivo ci rivolgiamo non solo ai giovani ma anche alle famiglie”.

“Sono molto colpito da questa iniziativa, – ha dichiarato Nardocci – ben pensata e strutturata e fiducioso che colpisca nel centro. Tra il 10 gennaio e il 18 febbraio ci saranno le iscrizioni e il Ministero si sta concentrando sull’orientamento anche nel mondo del lavoro e non solo nel corso di studi. Pertanto – ha concluso – teniamo particolarmente a questo rapporto è importante e ci fa piacere essere stati coinvolti, augurandoci che si protragga nel tempo”.

Sulla necessità di far comprendere ai giovani un mondo divenuto poco comprensibile anche solo pensando alla nuova denominazione dell’istituto tecnico per geometri, anche l’intervento di Sansone che ha ricordato quanto la categoria dei Geometri, istituita nel 1929, abbia dato al Paese.

“Porto il mio ringraziamento personale ma anche istituzionale per quanto state facendo per la ricostruzione dell’Aquila e del cratere sismico”, ha esordito Imprudente puntando, poi, l’accento sulla validità di un’iniziativa che aiuta a far comprendere il mondo delle imprese edili alle scuole.


Print Friendly and PDF

TAGS