Zone gialle rafforzate, Bassetti: “No al liberi tutti”

di Redazione | 30 Gennaio 2021 @ 10:27 | ATTUALITA'
mascherine
Print Friendly and PDF

Dal 1 febbraio la stragrande maggioranza delle regioni italiane passerà in zona gialla, ad eccezione della Puglia, della Sardegna, della Sicilia e dell’Umbria e della provincia autonoma di Bolzano. Nonostante le stringenti regole, ristorazione chiusa al pubblico dalle 18, chiusi teatri, cinema palestre,  e la contestuale apertura di scuole e altri luoghi di lavoro, la zona gialla preoccupa gli esperti.  «Che il cielo ce la mandi buona», ha commentato Massimo Galli. Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive al San Martino di Genova, spera che non sia un liberi tutti: «Se la zona gialla sarà un happy hour – dice alla Stampa – si creeranno nuovi focolai e torneremo presto in rosso».


Print Friendly and PDF

TAGS