Zone economiche speciali, Marsilio lamenta ritardo del governo

di Redazione | 02 Marzo 2020 @ 16:07 | POLITICA
Print Friendly and PDF

PESCARA – A margine della cabina di regia sul Patto di sviluppo che è tornata a riunirsi oggi a Roma, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha chiesto al ministro Giuseppe Provenzano e al Dipartimento di coesione “di chiudere definitivamente la questione delle Zone economiche Speciali”.

“Attendiamo ormai da sei mesi un pronunciamento positivo che autorizzi la Zes abruzzese, siamo arrivati a marzo e questo pronunciamento ancora non si vede”, si è lamentato Marsilio.

“Malgrado la Regione Abruzzo abbia sollecitato riunioni e chiarimenti, oggi il ministro Provenzano e il Dipartimento della Coesione mi riferiscono che sono ancora in attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze produca le proprie risposte alle nostre osservazioni. Rispetto le osservazioni del Mef, la Regione Abruzzo ha risposto positivamente accogliendole già dal mese di luglio e quindi non ci possono volere otto mesi per rispondere e chiudere questa pratica”.

“Il territorio ha bisogno di investimenti, il settore produttivo abruzzese merita di essere messo al pari delle altre regioni del sud, che hanno la Zes già approvate e utilizzate come fondamentali strumenti di rilancio dell’economia. Quindi- ha concluso Marsilio- continueremo a tallonare i ministeri competenti e il Governo perché l’Abruzzo abbia le risposte che si aspetta”.


Print Friendly and PDF

TAGS