Zone economiche ambientali, il sottosegretario Morassut: “12milioni per aree protette abruzzesi”

di Redazione | 16 Novembre 2020, @04:11 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

Si è svolto oggi 16 novembre un incontro in videoconferenza con il Sottosegretario all’Ambiente Roberto Morassut, promosso dal Partito democratico regionale e della provincia dell’Aquila.  Al centro del confronto l’importante tema delle ZEA (Zone economiche ambientali) introdotte nel nostro ordinamento con la legge 12 dicembre 2019, n. 141.
“Sono circa 12 i milioni stanziati per i parchi e le aree protette abruzzesi – ha detto il sottosegretario – di cui circa 3,5 milioni per il Parco nazionale d’Abruzzo. I fondi sono destinati a progetti per la mobilità sostenibile, la valorizzazione del capitale naturale, la biodiversità e la rigenerazione urbana sostenibile. Inoltre stiamo lavorando per inserire ulteriori risorse nella manovra finanziaria in discussione”
Una dotazione finanziaria, dunque, molto consistente e certamente utile per i comuni del territorio, come ha sottolineato Antonio Di Santo, Sindaco di Opi e Presidente della Comunità del Parco: “Le progettualità di cui ai fondi ZEA sono in dirittura d’arrivo. Sono molto avanzati i procedimenti amministrativi per l’affidamento delle progettazioni e già definiti i vari ambiti su cui investire le risorse stanziate dal Governo. Per i nostri piccoli comuni poter contare su risorse economiche aggiuntive è molto importante, soprattutto in un momento tanto difficile, in cui bisogna lavorare al rilancio socio-economico con grande attenzione per la sostenibilità ambientale”. 
Al fine di sviluppare con maggiore dettaglio gli strumenti normativi e le dotazioni finanziarie destinate alle ZEA per gli enti locali e gli operatori economici si è calendarizzata una iniziativa pubblica che sarà fissata nelle prossime settimane per relazionare all’opinione pubblica lo stato dell’arte e proseguire il confronto anche con i rappresentati del Parco del Gran Sasso e della Majella.
“Mettere a sistema Zona Economica Speciale, Zone Economiche Ambientali e strumenti normativi per il rilancio economico sostenibile, come il supebonus 110%, ci consentirà di uscire dalle difficoltà economiche che stiamo vivendo. L’emergenza del momento è uscire dalla crisi sanitaria, ma dobbiamo porre da subito le basi per il rilancio dei nostri territori, guardando al futuro” così ha chiuso il segretario del Pd Abruzzo Michele Fina.


Print Friendly and PDF

TAGS