Vittorini (FdI), reddito di cittadinanza: gettate le basi per i ‘P.u.c.’

di Redazione | 02 Novembre 2022 @ 10:58 | POLITICA
Variazione di bilancio
Print Friendly and PDF

L’AQUILA- “Come consigliere comunale di Fratelli d’Italia e presidente della I commissione consiliare ho condiviso con la dottoressa Manuela Tursini, assessore alle politiche sociali, i primi passaggi propedeutici all’adozione da parte del nostro comune dei Progetti utili alla collettività con specifico riferimento all’obbligo per i beneficiari del reddito di cittadinanza, nell’ambito dei Patti per il lavoro e/o l’inclusione sociale, di parteciparvi”.

Così il consigliere Livio Vittorini che prosegue:

“Ai sensi del decreto legge n. 4 del 2019 il beneficiario del reddito di cittadinanza (RdC) è infatti tenuto ad offrire la propria disponibilità per la partecipazione a Progetti utili alla collettività (PUC), da svolgere presso una struttura pubblica o privata ubicata nel comune di residenza. La mancata adesione ai PUC da parte di uno dei componenti del nucleo familiare comporta la decadenza dal RdC, fatte salve ipotesi di esonero opportunamente previste dal sopracitato decreto. 

I PUC possono essere realizzati nei settori culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, secondo le modalità individuate e dettagliate nei singoli progetti che possono coinvolgere le società partecipate comunali, il Tribunale e gli istituti scolastici.

In attesa che il Governo Meloni – conclude Vittorini – proceda con l’introduzione di un nuovo strumento che tuteli i soggetti privi di reddito, effettivamente fragili e impossibilitati a lavorare o difficilmente occupabili come ad esempio i disabili, gli over 60 e i nuclei familiari con minori a carico, il nostro Comune è chiamato a fare la sua parte coinvolgendo in attività dall’indubbio risvolto sociale e collettivo tutti quei percettori di RdC idonei a prestare tali servizi”.


Print Friendly and PDF

TAGS