Vittime di matrimonio forzato: primo ok alla proposta di legge ‘Saman’

Prevede il permesso di soggiorno alle donne e bambine oppresse dalla costrizione o induzione al matrimonio

di Redazione | 09 Marzo 2022 @ 18:56 | ATTUALITA'
saman
Print Friendly and PDF

ROMA – La commissione Affari costituzionali della Camera ha votato il mandato alla relatrice Elisa Tripodi a riferire positivamente in aula sulla proposta di legge Saman a prima firma Ascari (Movimento 5 stelle). La proposta di un solo articolo prevede il rilascio del permesso di soggiorno alle vittime del reato di costrizione o induzione al matrimonio e arriva a quasi un anno dalla scomparsa della giovane pakistana, Saman Abbas, probabilmente uccisa perché si ribellava alle nozze combinate e organizzate dai suoi famigliari. 

“L’8 marzo non è finito ieri, l’impegno per l’uguaglianza e la parità della donna va portato avanti ogni giorno. Un recente report del Viminale ha reso noto che dall’entrata in vigore del codice rosso sono in aumento i reati connessi al fenomeno dei matrimoni forzati. L’85% delle vittime è una donna e quasi due vittime su tre sono straniere, con una forte incidenza di donne pakistane. Con questa legge diamo uno strumento in più per evitare nuovi casi Saman” commenta il presidente della commissione, Giuseppe Brescia.

(Dire.it)


Print Friendly and PDF

TAGS