Violenza in strada, il gambiano arrestato è il senzatetto ospitato in tenda a Centi Colella

di Redazione | 24 Aprile 2020, @10:04 | CRONACA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – È uno dei due senzatetto che erano stati ospitati nella tenda allestita dalla Protezione civile a Centi Colella, l’uomo di nazionalità gambiana arrestato l’altro ieri pomeriggio all’Aquila con l’accusa di aver violentato una donna in via XXV Aprile.

Insieme a un belga, l’africano era arrivato in città dal Nord Italia all’inizio di aprile. Entrambi erano stati costretti alla quarantena domiciliare per quindici giorni, in base a quanto previsto per tutti i cittadini che si siano spostati da una parte all’altra del Paese da quando sono in vigore le restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus.

La vicenda ha fatto discutere anche perché i due sono stati lasciati nella tenda senza acqua corrente., tanto che proprio il gambiano, da quanto si è appreso, avrebbe utilizzato senza autorizzazione docce e spogliatoi dell’adiacente campo sportivo innescando i fastidi dei gestori.

Ieri, la notizia del triste episodio accaduto il giorno prima: in strada, l’uomo ha aggredito una donna. Alla scena ha assistito un passante che ha allertato la polizia e il gambiano è stato arrestato.


Print Friendly and PDF

TAGS