Via Sallustio, i pedoni sono l’ultima delle priorità

di Alessio Ludovici | 04 Luglio 2021 @ 06:22 | ATTUALITA'
Via Sallustio, i pedoni sono l'ultima delle priorità
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sono arrivate anche a via Sallustio le strisce gialle della Rete di Mobilità di Emergenza, è la dorsale da cui dovrebbero uscire le bici dal centro in pratica su una strada, se così può essere definita, in questa nuova segnaletica a terra dovrebbe permettere una più pacifica convivenza tra biciclette e automobili. Molto bene, se non fosse per un piccolissimo dettaglio, che via Sallustio è un cantiere da cima a fondo praticamente, non ci sono marciapiedi disponibili, se non verso la parte più alta, gli altri sono tutti transennati, o teoricamente transennati perché la transenna potrebbe essere divelta. 

I pedoni qui sono da anni costretti a fare pericolosi slalom tra transenne pericolanti, buche, cingolati, detriti di cantiere, immondizia, auto che sfrecciano a velocità assurde e via Sallustio è l’unica strada di accesso dalla zona di piazza Fontesecco al centro, essendo da tempo immemore chiuse via Antonelli, via Roma (solo recentemente e chissà come riaperta) e via Sassa. Sarebbe forse stato più utile un percorso per mettere in sicurezza i pedoni qui più che le rare bici che si vedono passare nei giorni festivi. 


Print Friendly and PDF

TAGS