Vertenza Hit Tec Elettronica, il sindaco Biondi chiede alla Regione aprire un tavolo istituzionale

Lo avevano chiesto i sindacati durante lo sciopero dei dipendenti

di Francesco Simoni | 17 Novembre 2021 @ 19:47 | ATTUALITA'
stabilizzazione Pierluigi Biondi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il sindaco di L’Aquila Pierluigi Biondi in aiuto dei lavoratori dell’Hit Tech Elettronica, visto che la proprietà dello stabilimento vuole licenziare 10 persone su 32 dipendenti.

I segretari provinciali di Fiom Cgil, Elvira Simona De Sanctis, di Fim Cisl, Giampaolo Biondi, e Uilm Uil, Clara Ciuca, durante lo sciopero delle maestranze dell’Hit Tech Elettronica dello scorso 12 novembre, avevano chiesto alla Regione di aprire un tavolo sulla questione. E così primo cittadino del capoluogo abruzzese ha inviato una lettera a Daniele D’Amario e Pietro Quaresimale rispettivamente assessori regionali alle Attività produttive e al Lavoro, nonché alla Confindustria L’Aquila per chiedere “la creazione di un tavolo istituzionale, con tutti gli interlocutori del settore Space Economy, che operano nel territorio aquilano, tenuto conto che la Regione Abruzzo ha già finanziato significative azioni progettuali legate all’attività di ricerca e sviluppo al fine anche di garantire il livello occupazionale e il potenziale sviluppo della filiera”.

da sinistra Clara Ciuca (Uilm Uil), Giampaolo Biondi (Fim Cisl) ed Elvira Simona De Sanctis (Fiom Cgil)

da sinistra Clara Ciuca (Uilm Uil), Giampaolo Biondi (Fim Cisl) ed Elvira Simona De Sanctis (Fiom Cgil)


Print Friendly and PDF

TAGS