Vertenza Ama L’Aquila

di Redazione | 25 Dicembre 2020 @ 09:32 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Finalmente ci siamo: è stata messa la parola fine ad anni di disparità di stipendio tra i dipendenti Ama, spesso impegnati nelle medesime mansioni ma con livelli retributivi diversificati non in base all’anzianità di servizio bensì ad una distinzione che divideva tra lavoratori assunti prima o dopo il 1999. Grazie all’accordo sottoscritto oggi tra azienda e parti sociali è stato raggiunto un traguardo dall’alto valore sostanziale e simbolico, che chiude un percorso iniziato proprio a dicembre 2019″.  Con queste parole il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha salutato la sottoscrizione dell’intesa raggiunta tra management aziendale e sindacati al termine di un videoconferenza che si è svolta questa mattina. 

Con ‘l’ accordo di Natale’ firmato dall’amministrazione unico dell’Azienda per la mobilità aquilana, Giammarco Berardi, da Domenico Fontana della Filt Cgil, Angelo De Angelis della Fit Cisl,  e le Rsa Venturino Di Marzio della Fit Cisl, Valerio Masciovecchio della Filt Cgil e Pierluigi Del Signore dell’Ugl, è stata raggiunta una perequazione salariale tra lavoratori. L’accordo, pertanto, è stato siglato dalla maggioranza della Rsa, benché non sottoscritto da tutte le sigle.  

“È stato sancito un principio di equità di cui beneficeranno i conti dell’azienda ma che, al contempo, garantisce al personale un congruo riconoscimento sotto il profilo economico. – spiega il sindaco – Un obiettivo raggiunto al termine di numerose, complesse e lunghe riunioni, svolte sia in presenza sia a distanza, del tavolo di confronto promosso a seguito delle indicazioni giunte dal prefetto e di cui mi sono fatto garante oltre che promotore”. 

“Il mio ringraziamento va a quanti hanno reso possibile questo importante risultato: ai lavoratori e al loro senso di responsabilità, all’amministratore unico per la disponibilità al dialogo, agli assessori Carla Mannetti e Fausta Bergamotto che hanno seguito costantemente la vicenda, ai rappresentanti del sindacato con cui è stato possibile instaurare una proficua collaborazione volta a tutelare tutti gli interessi in gioco, compresi quelli di un’azienda strategica per la comunità, che svolge un servizio essenziale e di grande qualità”. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS