Variante di Sassa, Rocci: “Infrastruttura indispensabile per il riordino urbanistico dell’area”

di Redazione | 31 Dicembre 2020 @ 09:59 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Consiglio Comunale dell’Aquila ha deliberato di procedere all’accordo di programma con la Provincia dell’Aquila e approvato il relativo progetto di fattibilità per la realizzazione dei lavori sulla Strada Provinciale n. 1 “Amiternina” in corrispondenza della S.S. 584 “di Lucoli”, all’interno del territorio del capoluogo regionale, la cosiddetta variante di Sassa, che prevede di eseguire una bretella che consentirà di decongestionare il consistente traffico di un’arteria, oggi inadeguata, con una limitata larghezza della carreggiata. Ente attuatore dell’intervento, sarà il Comune dell’Aquila con una spesa prevista pari a € 1.610.020,00.

“Con l’approvazione di questo atto, il consiglio comunale ha voluto accelerare l’iter per la realizzazione di quest’opera, attesa da anni – dichiara il consigliere delegato alla viabilità della Provincia dell’Aquila,  Luca Rocci –, un’infrastruttura indispensabile per il riordino urbanistico dell’area che prevede la costruzione di un polo scolastico e agevola la circolazione stradale in un’area della città particolarmente antropizzata. Sono particolarmente soddisfatto, da consigliere delegato alla viabilità della Provincia e da consigliere del Comune dell’Aquila, di aver partecipato e contribuito ad accelerare, in breve tempo, l’iter per favorire i rapporti istituzionali tra gli enti interessati per definire questo annoso problema e, per questo, ringrazio la disponibilità del Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso e il Sindaco della città capoluogo, Pierluigi Biondi oltre il grande lavoro svolto dai relativi apparati tecnici per superare le difficoltà che comunque erano presenti”

“È stata perseguita la precisa volontà di restituire ai cittadini, di questo popoloso quartiere aquilano, una viabilità al passo con i tempi, che tenesse conto dei futuri sviluppi dell’area – dichiara il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso,  e l’incontro tra le amministrazioni, avvenuto in tempi brevi come dimostrano gli atti,  ha permesso che questo progetto possa essere cantierato in un tempo relativamente breve, alleviando finalmente i disagi degli utenti. Doveroso, infine, un ringraziamento a tutti gli attori che hanno partecipato al delicato e complesso processo attuativo dell’iter burocratico, che solitamente impiega tempi lunghi e incomprensibili agli occhi dei cittadini”.

Sono già state stanziate, nel bilancio della prossima annualità della Provincia, somme importanti per iniziare i lavori della bretella, che dovrebbe entrare in funzione entro il 2022.


Print Friendly and PDF

TAGS