Valle Subequana: un’esperienza unica tra storia, tradizioni e prodotti tipici dell’Abruzzo con Art’è

di Redazione | 14 Giugno 2023 @ 18:12 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  L’Associazione Culturale Art’è, in collaborazione con il Parco Naturale Regionale Sirente Velino, ha annunciato un programma di appuntamenti esperienziali che si svolgeranno nei comuni della Valle Subequana, in Abruzzo, dal 15 giugno al 9 luglio.

Il programma propone una serie di attività che offrono ai visitatori un’esperienza unica, permettendo loro di conoscere la storia dei luoghi, gli importanti accadimenti che si sono susseguiti nel corso del tempo e le tradizioni millenarie che caratterizzano le comunità. L’elemento centrale delle attività sarà la scoperta di una filiera produttiva all’interno di ogni comune, che permetterà ai partecipanti di conoscere i prodotti locali di preminenza e i processi di trasformazione dei loro derivati, oltre a una partecipazione attiva alla loro produzione.

Gli ospiti potranno degustare eccellenze tipiche come tartufi, zafferano, ceci, pasta artigianale, olio, vino, birra agricola e lumache. Potranno anche apprezzare le lavorazioni artigianali di legno, ceramica, pietra e tessile, immergendo i loro cinque sensi in un’esperienza unica.

Inoltre, la partecipazione attiva dei visitatori sarà incoraggiata attraverso l’apprendimento della tecnica della “Bla Walk”, una nuova concezione di fare sport che rispetta la natura, i luoghi e i paesaggi, sotto la guida dell’istruttrice Paola Di Tommaso, allieva di Jill Cooper.

Il progetto, come dichiara il Presidente dell’Associazione Culturale Art’è, Valentina Cerasoli, è finalizzato alla promozione turistica dei comuni dell’entroterra abruzzese e vuole essere un punto di inizio di un percorso teso a trasmettere una nuova idea e mentalità turistica, quella esperienziale, che sollecita i cinque sensi della persona attraverso delle esperienze condivise di arte, cultura, storia ed enogastronomia. L’obiettivo è quello di ripristinare il ritmo lento e delicato della natura, la quale mitiga lo stile di vita frenetico che ci impone la società moderna.

Il Presidente del Parco, Francesco D’Amore, ha accolto con piacere ed interesse il progetto, ritenendo fondamentale investire nelle forme di turismo esperienziale e sostenibile che nel loro parco, ricco di biodiversità, storia, tradizioni e agro-economia, permettono all’individuo di ritrovare la propria pace interiore.

L’esperienza offerta da Art’è rappresenta un’ottima opportunità per i visitatori di scoprire i tesori nascosti dell’Abruzzo e di immergersi nella cultura, nella storia e nella natura di questa splendida regione italiana.


Print Friendly and PDF

TAGS