Valle Subequana, rinvenuto un giovane lupo investito

di Redazione | 26 Febbraio 2024 @ 10:09 | AMBIENTE
lupo investito
Print Friendly and PDF

Nei giorni scorsi, nel territorio della Valle Subequana, nei pressi di Gagliano Aterno, è stato investito un giovane lupo di circa un anno, probabilmente a causa della forte velocità di un’auto. L’esemplare è rimasto per ore nella gelida acqua di un canale sul ciglio della strada, il che lo ha portato in ipotermia.

Grazie alla segnalazione di Benedetta Cericola e Luca Di Vincenzo (attivista WWF Abruzzo Montano), con la conseguente e tempestiva organizzazione tra la Forestale di Fontecchio e di Secinaro in collaborazione con il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, il lupo investito, chiamato Benny, è stato recuperato e sarà sottoposto ad accertamenti per comprendere il suo stato di salute, purtroppo non promettente.

L’accaduto ci porta a constatare nuovamente una poca attenzione da parte degli automobilisti che percorrono le strade della Valle Subequana, ma anche di chi è deputato alla gestione delle infrastrutture lineari che può mettere in pericolo non solo la fauna selvatica ma anche la vita di chi percorre quelle strade. A tal proposito, il WWF Abruzzo Montano rimarca quanto sia imprescindibile informare e sensibilizzare le persone sull’importanza della tutela ambientale nelle aree protette e nelle aree contigue, al fine di salvaguardare le specie che le abitano. Inoltre, esortiamo la regione Abruzzo, in particolare l’Assessorato all’Ambiente, e il Parco Regionale Sirente-Velino a reperire i fondi necessari ad implementare dissuasori visivi, uditi e/o olfattivi per scoraggiare la fauna dall’attraversamento del manto stradale nei punti più trafficati, e/o sottopassi e sovrappassi dotati di elementi naturali che inducano la fauna ad utilizzarli per l’attraversamento.

Opere queste già utilizzate con successo in altre regioni, come l’Umbria, ma anche in Abruzzo all’interno di Parchi nazionali e di Riserve regionali, come ad esempio nell’Oasi WWF e Riserva naturale regionale “Gole del Sagittario”, e che consentirebbero di ridurre il numero di incidenti con animali selvatici.

Nel caso odierno la tragedia è stata evitata, si spera, grazie alla forte collaborazione tra volontari ed Enti. Questa cooperazione è fondamentale per tutelare l’ambiente in cui viviamo. Adesso possiamo solo sperare che Benny, attualmente sotto osservazione presso il Centro Di Recupero Fauna Selvatica a Pescasseroli possa sopravvivere e riacquistare un miglior stato di salute.

lupo investito

Print Friendly and PDF

TAGS