Valle Roveto, inaugurazione Trekking degli ulivi

L'evento avrà luogo domenica 15 maggio a San Vincenzo Valle Roveto 

di Redazione | 12 Maggio 2022 @ 12:43 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Il Trekking degli Ulivi, “la camminata lungo il percorso delle Strade dell’Olio, tra la raccolta delle olive nei campi e degustazioni di olio novello e prodotti tipici nei frantoi”, che ormai da anni caratterizza, nella prima domenica di Novembre, l’inizio della manifestazione Frantoi Aperti in Valle Roveto, fa un importante salto di qualità. Grazie alla Cooperativa di Comunità Terrenostre, costituita a San Vincenzo Valle Roveto, da meno di un anno, tutto il percorso del Trekking, circa 15 km, è stato segnalato ed attrezzato e potrà così essere fruibile tutto l’anno e non solo in occasione della manifestazione di novembre. 
Domenica 15 Maggio 2022, con la collaborazione del Comune, delle Pro Loo e dell’Associazione “La Monicella della Valle Roveto”, con partenza da San Vincenzo Valle Roveto (Capoluogo), Piazza della Vittoria, alle ore 8.00, si terrà appunto l’inaugurazione del percorso attrezzato. Un percorso culturale, paesaggistico e gastronomico, che offre splendidi scorci panoramici e la possibilità di godere di emergenze vegetazionali, geologiche e storiche di grande valore, ora arricchito con segnaletica CAI, bacheche e skyline panoramico.

Grazie ai Fondi Leader del PSR Abruzzo, messi a disposizione dal Gal Marsica (la Cooperativa Terrenostre si è aggiudicata il Bando sulle Cooperative di Comunità), percorrendo il Trekking degli Ulivi si hanno a disposizione tutte le informazioni necessarie, sia dal punto di vista tecnico (lunghezza, quote di partenza e arrivo, difficoltà…) sia dal punto di vista dei punti di interesse incontrati lungo il tracciato. Così il camminatore, lungo tutto il percorso, nelle bellissime bacheche in legno, trova interessanti riferimenti agli antichi borghi attraversati (Morrea, San Vincenzo Vacchio e San Giovanni Vecchio), alla storia dell’Eremo della Madonna del Romitorio o di San Diodato. Altri pannelli descrivono la storia della pianta di ulivo, tra culto, sacralità e leggenda, dalla prima comparsa (circa 6000 anni fa), passando per i Greci e i Romani, altri esaltano l’importanza sociale dei frantoi, luoghi che erano e sono ancora punto di lavorazione delle olive ma anche luoghi di incontro, crescita e sviluppo della comunità. E poi, ovviamente, il focus sulla “regina della Valle” la Monicella, le cui peculiarità, insieme a quelle delle altre varietà autoctone, sono descritte nella bacheca posizionata nell’Uliveto Didattico, presente e visitabile lungo il percorso del Trekking.

Insomma un’esperienza da non perdere, nel paesaggio tipico della Valle Roveto, un percorso tra eremi e chiese rurali, antichi borghi, oliveti secolari, gusti antichi e tradizioni lontane.


Print Friendly and PDF

TAGS