Valle Pretara, Biondi a Pezzopane: “Progetto di riqualificazione fu bocciato da chi la sostiene”

di Redazione | 31 Maggio 2022 @ 16:42 | VERSO LE ELEZIONI
Biondi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Su Valle Pretara la candidata sindaco Pezzopane farebbe bene ad essere chiara con la comunità. Dovrebbe spiegare ai cittadini che vi risiedono perché il progetto di riqualificazione dell’intero quartiere, realizzato dall’università di Valencia, fu bocciato da simpatizzanti e attivisti di liste che oggi la sostengono. Con altrettanta franchezza farebbe bene a riconoscere come sia stato possibile solo grazie all’amministrazione di centrodestra
ottenere 2 milioni dal Cipe per la ricostruzione della chiesa di Santa Maria Mediatrice. Un immobile fermo al palo grazie una legge che lei ha voluto nel 2015, con cui furono equiparate le chiese a beni culturali pubblici con gli uffici del Mibact (oggi Mic) a fungere da stazione
appaltante: una norma che ha rallentato la rinascita di decine di edifici di culto, a partire dal Duomo. È in  corso la relazione del protetto esecutivo per la ricostruzione della scuola primaria Celestino V e nelle prossime settimane consegneremo i lavori di un appalto da
2,4milioni di euro per un edificio moderno e funzionale per i nostri bambini. Recentemente in giunta abbiamo approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica, finanziato con quasi 200 mila euro dal ministero della Transizione ecologica, per la realizzazione di una
“piazza d’acqua” a Valle Pretara nell’ambito del Programma sperimentale di interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano. Con questa amministrazione è stato finalmente realizzato l’allargamento e l’adeguamento del tratto di strada tra via Monte Velino e via Aldo Moro: una zona nota per incidenti stradali e frequenti tamponamenti e che abbiamo messo in sicurezza. Per quanto riguarda l’edilizia residenziale pubblica, infine, cinque edifici sono stati riconsegnati ad Ater per essere assegnati agli inquilini aventi diritto,
su altre cinque palazzine le opere sono in corso o sono prossime a essere avviate mentre sono in fase di espletamento le fasi tecnico-amministrative per altri quattro interventi. Per raccontare queste cose, che in questi anni abbiamo spiegato e ribadito a più riprese, alla candidata Pezzopane può bastare una sola sedia, la sua”.


Print Friendly and PDF

TAGS