Vaccini Covid ed esenzioni, ecco chi può riceverle

di Redazione | 18 Gennaio 2022 @ 10:41 | SALUTE E ALIMENTAZIONE
vaccini covid ed esenzioni
Print Friendly and PDF

Se ne è parlato molto negli ultimi giorni per l’affaire Djokovic ma al di là della cronaca in merito è un tema che riguarda molte persone. L’esenzione è prevista anche in Italia e viene rilasciata dal medico nei pochissimi casi di controindicazioni indicati dal ministero della Salute.

Il nodo è molto semplice, se il rischio di “gravi reazioni avverse” è maggiore del rischio di contrarre il Covid si può accedere all’esenzione. Detta così è facile, in realtà i vaccini hanno comunque provocato pochi casi di reazioni avverse gravi e quindi le esenzioni nel nostro paese sono state davvero poche, qualche migliaia secondo le più recenti stime. 

La casistica è contenuta in in due circolari pubblicate dal ministero della Salute il 4 e il 5 agosto 2021 e e nel “vademecum operativo” per i medici di medicina generale pubblicato dalla Società Italiana di Medicina Generale e delle cure primarie.

Tra le possibilità ci sono le persone soggette ad ipersensibilità «a un principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti» contenuti nel vaccino da somministrare. Per chi ha avuto reazioni allergiche molto forti dopo la prima dose viene inoltre consigliata una visita allergologica. 

Per le persone che hanno avuto una reazione allergica grave dopo la prima dose di uno dei vaccini disponibili deve essere considerata la possibilità di utilizzare un vaccino di tipo diverso per completare l’immunizzazione. Tuttavia, si legge nel documento della SIMG, è opportuno effettuare una consulenza allergologica e una valutazione individuale.

La gravidanza o l’allattamento non rappresentano un motivo valido per accedere all’esenzione invece. Al contrario possono essere esentate le persone con malattie autoimmuni, gli immunodepressi e gli oncologici che si stanno sottoponendo a radioterapia.

E’ comunque sempre il medico vaccinatore o il medico di medicina generale che può rilasciare il certificato di esenzione.


Print Friendly and PDF

TAGS