Uto Ughi con la Sinfonica Abruzzese incantano piazza Duomo per la prima dei Cantieri dell’Immaginario

di Redazione | 09 Luglio 2020 @ 09:30 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il violinista Uto Ughi, straordinario talento musicale ormai da decenni stella del concertismo internazionale, insieme all’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese guidata dal suo direttore artistico, il violinista Ettore Pellegrino Konzertmeister della serata, ha aperto ieri in Piazza Duomo I Cantieri dell’Immaginario, cartellone estivo che andrà avanti fino al 25 luglio.

Eseguite pagine fra le più celebri del repertorio sinfonico, capolavori del repertorio classico che hanno offerto al pubblico la possibilità di apprezzare l’intensità e il virtuosismo di Ughi e l’esperienza dell’Isa.

Cuore del concerto le prime due Romanze per violino e orchestra di Ludwig Van Beethoven nell’anno dedicato alle celebrazioni per il 250° anniversario della nascita del genio di Bonn. A seguire il celeberrimo Concerto n. 5 per violino e orchestra il più eseguito dei concerti per violino dell’altro grande maestro del classicismo, Wolfgang Amadeus Mozart, che lo concepì a soli 19 anni. La serata è stata introdotta dalla briosa e vivace Sinfonia rossiniana tratta dall’opera Il Signor Bruschino.

Come sottolineato da Pellegrino, l’edizione 2020 de I Cantieri dell’Immaginario nasce da un grande impegno creativo e di risorse del Comune dell’Aquila ed è diretta dal maestro Leonardo De Amicis. Come le due precedenti edizioni è coordinata dal Tsa-Teatro Stabile d’Abruzzo e coinvolge un gran numero di istituzioni ed associazioni culturali che operano nel territorio come l’Istituzione Sinfonica Abruzzese: la Società Aquilana Concerti “Bonaventura Barattelli”, il Gruppo e-Motion, la compagnia InScena, I Solisti Aquilani, TeatroZeta, Spazio Rimediato, l’associazione culturale Ricordo, il Teatro Brucaliffo, Nati nelle Note, il Teatro dei 99, Stefano Francioni Produzioni, l’associazione Espressione d’Arte, la fondazione Aria, la compagnia Teatro Immediato e la Compagnia Teatroavista.


Print Friendly and PDF

TAGS