Usrc, verso la definizione di 600 pratiche

Obiettivi 2023: l’ufficio speciale per la ricostruzione dei comuni del cratere verso la definizione di 600 pratiche afferenti alle aree del cratere e del fuori cratere unitamente all’avvio del procedimento di tutte le pratiche giacenti alla scadenza del 30/09/2022.

di Redazione | 15 Maggio 2023 @ 12:56 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Con determinazione n. 602, l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere, approva gli obiettivi 2023. L’ufficio si pone la sfida di concludere il procedimento di 500 pratiche di ricostruzione privata dei comuni del cratere, nonché avviare tutte quelle dei comuni fuori cratere.

Verranno messe in atto, inoltre, azioni volte a portare a definizione le tante pratiche giacenti e in attesa delle integrazioni richieste da un tempo superiore all’anno, con l’obiettivo di definire almeno 100 procedimenti, tra questi. A questi si aggiungono le azioni volte alla completa evasione delle istanze di validazione delle schede agibilità proposte dai professionisti nonché garantire la totale evasione entro l’anno delle istanze di liquidazione SAL della ricostruzione privata.

Da un punto di vista organizzativo si proseguirà in un percorso di miglioramento dell’efficacia amministrativa per cui, i vari settori funzionali, misureranno i tempi di liquidazione delle fatture, monitoreranno la tempestiva istruttoria delle istanze di rimborso dei comuni per spese obbligatorie e Co.Co.Co. e i tempi di liquidazione delle risorse per gli interventi a valere su fondi RESTART e PNC/PNRR.

Al fianco dei Comuni del Cratere, l’USRC si occuperà della predisposizione ed integrazione delle schede progetto di candidatura dei PIT (progetti a valenza turistica e culturale di area vasta), da finanziare a valere sul Programma di Sviluppo RESTART, con l’obiettivo di completare le schede progetto di 5 Aree Omogenee dei Comuni del Cratere (Barete, Colledara, Goriano Sicoli, Barisciano, Rocca D Mezzo).

A sostegno di queste attività e per supportare la crescita umana e professionale delle persone che lavorano in USRC e per il territorio colpito dal Sisma 2009, l’USRC mette in primo piano la valorizzazione del Capitale Umano con un fitto programma di formazione sui temi della digitalizzazione, della semplificazione, della comunicazione fino ad arrivare a una formazione di tipo tecnico sul nuovo Codice degli appalti.

Il documento obiettivi 2023 è stato sviluppato con il coordinamento della Responsabile del Personale, Dott.ssa Viviana Nardone, di concerto col Titolare ing. Raffaello Fico.


Print Friendly and PDF

TAGS