Università degli studi dell’Aquila, venerdì 2 ottobre incontro dal titolo Università dell’inclusione tra immigrazione, città e diritti umani

di Redazione | 01 Ottobre 2020 @ 09:08 | ATTUALITA'
UnivAQ
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – L’Università degli Studi dell’Aquila ha inserito nelle sue Linee Strategiche iniziative volte al contrasto delle disuguaglianze e di qualsiasi forma di discriminazione tra le persone, basata sul genere, sulla nazionalità, o sulle condizioni personali e sociali.

In questo quadro si inseriscono alcuni progetti sul ruolo del territorio nei processi migratori contemporanei, che mirano a porre in essere rapporti di cooperazione internazionale con il continente africano. Si tratta di una visione della cooperazione che intende collocare l’Ateneo aquilano fra gli attori capaci di offrire il proprio contributo – a livello locale, nazionale e globale – per realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, proiettando questi ultimi verso i valori della giustizia sociale e del riequilibrio tra relazioni economiche sbilanciate, cui corrispondono assetti territoriali asimmetrici a ogni livello di scala geografica.

Uno di questi progetti è basato sull’adesione dell’Ateneo al Manifesto dell’Università inclusiva, promosso dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), al fine di favorire l’accesso degli studenti rifugiati all’istruzione universitaria e alla ricerca, sostenendone l’integrazione sociale e la partecipazione attiva alla vita accademica.

Venerdì 2 ottobre 2020 nella sede del Rettorato a partire dalle ore 11:30 si terrà un incontro dal titolo Università dell’inclusione tra immigrazione, città e diritti umani che mira a presentare le iniziative dell’Ateneo in questo ambito e prende spunto dall’arrivo all’Aquila di uno studente rifugiato, ospitato nell’ambito del Progetto University Corridors for Refugees – UNICORE 2.0 (Ethiopia – 2020/2022), finalizzato a istituire corridoi universitari per i rifugiati dall’Etiopia all’Italia.

L’incontro si inserisce tra le iniziative dell’Ateneo per il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020.


Print Friendly and PDF

TAGS