Univaq e Leonardo, intesa per il master in emergenza e maxiemergenza

di Redazione | 25 Luglio 2023 @ 09:03 | SANITA'
UNIVAQ LEONARDO SANITA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Leonardo e Università dell’Aquila (Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente – MESVA) hanno firmato ieri un importante accordo di collaborazione per il “Master di II livello in Emergenza e Maxiemergenza in area critica” durante una cerimonia tenutasi presso lo stabilimento Leonardo di Sesto Calende (VA), alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila, Prof. Edoardo Alesse, del Senior Vice President Helicopter Customer Support & Training, Vittorio Della Bella, e del coordinatore del Master, Prof. Franco Marinangeli.

In virtù dell’accordo di collaborazione, Leonardo erogherà con proprio personale istruttore, unitamente al personale docente del Master, il corso di formazione teorico pratico denominato “HEMS Medical Crew Aviation Course” della durata di tre giorni, specificatamente sviluppato da Leonardo per la formazione del personale medico-sanitario operante a bordo dei mezzi di elisoccorso. Tale corso, parte integrante del “Master di II livello in Emergenza e Maxiemergenza in area critica”, si svolgerà presso la Training Academy e Logistic Hub di Leonardo a Sesto Calende e sarà rivolto ai circa 30 laureati in medicina e chirurgia iscritti al Master, che operano già o intendono operare nell’ambito della medicina critica, nello specifico per il Servizio 112-118 / Elisoccorso, il Pronto Soccorso o la Terapia Intensiva.

Gli iscritti al Master che frequenteranno il corso di addestramento erogato da Leonardo potranno avvalersi della baia HeROS (Helicopter Rescue Operations Simulator), un avanzato ambiente di simulazione specificatamente sviluppato per riprodurre in un contesto totalmente sicuro e controllato le operazioni di soccorso in elicottero, collocato all’interno di un intero hangar dello stabilimento. Tale ambiente, strutturato su tre scenari differenti, contempla: una fusoliera in scala 1:1 di un elicottero AW169  con cabina completamente attrezzata in configurazione HEMS (Helicopter Medical Emergency Services) provvista di tutti gli equipaggiamenti per le esercitazioni di familiarizzazione e interazioni di attività di coordinamento tra medici e piloti, necessarie durante le operazioni reali di elisoccorso. Nella parte centrale dell’hangar gli studenti potranno usufruire di un innovativo simulatore di realtà virtuale denominato MITHOS (Modular Interactive Trainer for Helicopter Operators) per l’impiego del verricello, progettato e sviluppato da Leonardo appositamente per il training degli operatori dell’elisoccorso, per replicare in ambiente fisico e virtuale interventi complessi e pericolosi e preparare l’equipaggio a reagire prontamente all’eventuale emergenza. A completamento, l’ambiente è dotato di una parete da arrampicata opportunamente attrezzata per riprodurre il versante roccioso di una montagna per simulare, anche con l’aiuto del verricello, le operazioni di recupero dei feriti in ambienti impervi e non raggiungibili da terra.

Il successo di una missione di salvataggio è legato a passaggi e azioni ben precise e coordinate, fondamentali per fare la differenza in una situazione di emergenza. Un addestramento combinato tra reale e virtuale, su sistemi di simulazione avanzati che permettono di sperimentare ogni possibilità di intervento, permette agli equipaggi degli elicotteri di soccorso di affrontare al meglio gli imprevisti delle operazioni sul campo. Leonardo collabora da anni con il Dipartimento MESVA dell’Università dell’Aquila (Direttore Prof. Guido Macchiarelli), al fine di favorire progetti culturali e di ricerca scientifica sull’emergenza. Non è casuale l’esistenza all’interno dello stesso Dipartimento del Centro Studi per l’Emergenza Sanitaria dedicato a “Luca Tonini”, Ingegnere di Leonardo prematuramente scomparso.

Attraverso quest’ultima collaborazione, Leonardo mette a disposizione sia le proprie competenze quale costruttore di moderni elicotteri dedicati a missioni di salvataggio utilizzati in tutto il mondo, sia le capacità della propria Training Academy per una formazione altamente qualificata di personale medico in missioni di elisoccorso, per prepararlo alle possibili situazioni di emergenza e maxiemergenza del domani.

L’accordo appena firmato, che contempla la possibilità di rinnovare ed estendere la collaborazione anche in futuro, segna inoltre un ulteriore importante impegno promosso da Leonardo all’interno del suo piano di sostenibilità, nello specifico rispetto a due dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG – Sustainable Development Goals) definiti nell’Agenda 2030 dell’Unione Europea: “Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età” e “Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti”.


Print Friendly and PDF

TAGS