Una ricca delegazione di atleti e tecnici abruzzesi presenti alle Olimpiadi di Tokyo

di Redazione | 22 Luglio 2021 @ 14:33 | SPORT
Gaia Sabbatini
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Domani, 23 luglio, è prevista la cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi di Tokyo, nelle quali sono previste 339 competizioni in 39 sport ai quali si sfidano 205 Nazioni.

L’Abruzzo è presente alle competizioni dei cinque cerchi, con Paolo Nicolai, beach volley (vicecampione olimpico in carica); Francesco Di Fulvio, pallanuoto, (medaglia di bronzo in carica); Simone Fontecchio, basket; Giampaolo Ricci, basket (nato a Roma, ma teatino da sempre); Giulio Ciccone, ciclismo; Pierpaolo Addesi, ciclismo paralimpico (quarta partecipazione! Nato a Mariano Comense ma residente a Torrevecchia Teatina, gareggia per il team Go fast di Roseto); Gaia Sabbatini, atletica leggera; Fabrizia Marrone, softball; Marta Bastianelli ciclismo (nata a Velletri, ma vive in provincia di Teramo ed è sposata con l’ex ciclista professionista Roberto De Patre, ha una figlia Clarissa nata in Abruzzo); Alessia Russo, ginnastica ritmica (nata a Figline Valdarno, ma cresciuta sportivamente con l’Armonia d’Abruzzo di Chieti) e Verena Steinhauser triathlon (nata a Bressanone, vive a Montesilvano con il suo compagno e coach Simone Mantolini).

Ma non basta.

Oltre agli atleti, l’Abruzzo alle Olimpiadi giapponesi è rappresentato anche dai tecnici: Amedeo Pomilio, pallanuoto, viceallenatore ed ex giocatore (medaglia d’oro a Barcellona 1992, bronzo ad Atlanta 1996, argento Londra 2012, bronzo Rio de Janeiro 2016); Claudio Mazzaufo, atletica leggera (specializzato nei salti); Giovanna Palermi, softball (moglie dell’indimenticabile Enrico Obletter, coach della nazionale scomparso pochi mesi fa); Caterina De Marinis, beach volley e Simone Mantolini, triathlon.

Il presidente del Coni Abruzzo, Enzo Imbastaro, e di tutta la sua Giunta e il consiglio, “è orgoglioso del nutrito gruppo di abruzzesi che prende parte ai Giochi olimpici di Tokyo. Un grande in bocca al lupo a tutti loro, atleti e tecnici, abruzzesi di nascita e abruzzesi acquisiti, che faranno grande l’Italia e l’Abruzzo”

 


Print Friendly and PDF

TAGS