Una petizione per una pista ciclabile all’Aquila

di Redazione | 27 Maggio 2020 @ 11:38 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “141 domande nel 2019 , 70 in sole 48 ore nel 2020, qualche giorno fa. Questa è diventata la richiesta sempre più crescente dei cittadini aquilani per il bonus comunale sulle biciclette elettriche, segno che gli aquilani vogliono iniziare sempre più a pedalare per spostarsi. Vogliono un’altra mobilità”.

Con queste premesse sulla piattaforma Change.org è stata lanciata la petizione per una pista ciclabile nella città dell’Aquila, che per la verità ha già la pista polifunzionale che attraversa la Valle dell’Aterno, anche se il tracciato si sviluppa nelle campagne.

“Un’esigenza giustamente incoraggiata dalle istituzioni e che non può che essere positiva ed utile per la città, ma che si scontra con la totale assenza di infrastrutture per le biciclette nel nostro ambito urbano. All’Aquila città infatti, non c’è una pista ciclabile”, si fa osservare nell’istanza.

“Chiediamo all’Amministrazione di colmare questa grave mancanza anche in coerenza con i bonus messi a disposizione e con quelli del Governo per bici e micromobilità elettrica che stanno arrivando e che determineranno un utenza di ciclisti sempre maggiore”.

“Non ci sono solo le bici a pedalata assistita infatti, ma anche monopattini elettrici ad esempio, oltre che le normali biciclette a spinta meccanica”.

“Allora sarebbe un segnale davvero importante – si legge ancora nella petizione – iniziare a creare una prima pista ciclabile magari partendo dalla direttrice che fu immaginata per la metropolitana che non c’è mai stata, che avrebbe dovuto collegare il Centro storico con l’Ospedale”.

“Un’intervento, quello della pista ciclabile, che andrebbe incontro anche alla rinnovata volontà di vivere il proprio quartiere sorta necessariamente con l’emergenza del Covid”.

“Sempre più persone passeggiano per strada anche adesso che non c’è bisogno di autocertificazioni per prendere l’auto, segno di un rinnovato amore per le strade dove si vive e che va nella direzione di rispetto dell’ambiente e di un mondo nuovo dove, per brevi spostamenti, non è sempre necessario prendere l’auto a diesel o benzina ma magari si può prendere, appunto, la bici e percorrere gli spazi con i tempi giusti per viverli”.

“L’Aquila è, anche a causa di un trasporto pubblico del tutto insufficiente, una città auto centrica, vale a dire piena di auto, dove la stragrande maggioranza delle persone che se lo possono permettere, prendono la macchina guidando da sole per qualsiasi spostamento, comportando un grave livello di emissioni di CO2. Poter utilizzare in sicurezza la bicicletta o altri mezzi legati alla micro mobilità elettrica in questo momento è ancor più importante allora, perché abbiamo capito quanto possa essere decisiva la qualità dell’aria che respiriamo”.

“È ora che L’Aquila si doti di una pista ciclabile e di una cultura che preveda l’utilizzo di mezzi ecologici per migliorare la qualità della vita nei nostro quartieri e nella nostra città – conclude la petizione – . Chiediamo all’Amministrazione comunale di predisporre quanto necessario per la sua realizzazione in tempi brevi.


Print Friendly and PDF

TAGS