Un questionario tra i cittadini e tavoli partecipativi, per il nuovo piano del Gran Sasso

di Alessio Ludovici | 06 Giugno 2021 @ 06:11 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un questionario e dei tavoli partecipativi. Questo il succo del percorso di ascolto che interesserà i cittadini del Comune dell’Aquila e dei comuni del bacino aquilano del Gran Sasso, per definire il piano di rilancio. Ad elaborare questo percorso di ascolto, in collaborazione con il Comune, è la società Pstclas spa, la società che a settembre scorso ha avuto l’affidamento per l’elaborazione del Piano di rilancio del Gran Sasso. 

“La definizione dell’Agenda per il rilancio del polo di attrazione turistica del Gran Sasso – si legge sul sito del questionario – richiede l’ascolto attento di chi vive il suo territorio e di chi riconosce un legame di profondo affetto con i suoi luoghi, perché vi è nato o perché li ha visitati, rimanendone definitivamente conquistato. La collettività locale, così intesa, può infatti testimoniarne i patrimoni e le esperienze più originali e intime, consentendo di elaborare una proposta di valorizzazione turistica nuova, condivisa e sostenibile.”
L’indagine come detto è condotta dal Comune dell’Aquila in collaborazione con PTSCLAS S.p.A. e rimarrà aperta per la compilazione sino al 20 giugno 2021. Qui il link per partecipare: https://it.surveymonkey.com/r/GranSasso

Contestualmente, riferisce il quotidiano il Centro, verranno attivati cinque tavoli di partecipazione con vari portatori di interesse, in cui si discuterà di istituzioni, turismo, cultura, ambiente, ecc.

Il “Piano di interventi” dovrebbe puntare alla valorizzazione complessiva e integrata del territorio e delle sue risorse, naturali, culturali, eno-gastronomiche, materiali e immateriali. I fondi a disposizione sono innanzitutto quelli rimanenti del Piano di cui alla Delibera CIPE 135 del 2012 che stanziava 15milioni di euro per il rilancio del comprensorio del Gran Sasso. 

Print Friendly and PDF

TAGS