Un progetto per la gestione attiva dei boschi

di Redazione | 15 Giugno 2024 @ 05:00 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un progetto finalizzato a creare sinergie e condividere conoscenze per una gestione attiva dei boschi e delle proprietà collettive.

Se ne è parlato ieri nel corso di un workshop presso la Facoltà di Ingegneria, dedicato alle importanti opportunità offerte dalla gestione attiva dei boschi abruzzesi nell’ambito dei Servizi Ecosistemici e i Crediti Volontari di Carbonio.

‘Gesta – Gestione Eco-Sostenibile del Territorio in Abruzzo’, questo il nome del progetto, promuove forme di gestione attiva dei boschi, con particolare attenzione a quelli ricadenti nelle proprietà collettive di una vasta area montana abruzzese che coinvolge le Province di L’Aquila e di Teramo, per un’estensione di oltre 14.000 ettari.

Ne abbiamo parlato col vicepresidente dell’associazione ‘Gesta’, Antonello Liberatore

Sono intervenuti: Raoul Romano – MASAF/CREA: “Il Registro Nazionale Crediti Carbonio”; Saverio Maluccio – CREA PB: “Valorizzazione servizi ecosistemici di regolazione delleforeste”; Paolo Camerano – FSC Italia: “Certificazione e valore della responsabilità della gestioneforestale”; Francesca Dini – PEFC Italia: “Certificazione PEFC dei Servizi Ecosistemici, esperienzee attività in Italia; Daniele Di Santo – Responsabile Ufficio foreste e demani della Provincia dell’Aquila:“Gestione forestale e aree protette: procedure e proposte operative”; Alessandro Alivernini – CREA FC: Martin Lazzaro – Universidad de La Plata (Argentina): “Opportunità e prospettive di Cooperazione internazionale sui Servizi ecosistemici”.


Print Friendly and PDF

TAGS