Un altro modo di raccontare i territori

di Michela Santoro | 22 Ottobre 2023 @ 05:00 | EVENTI
territori
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – ‘Archeologia Sperimentale, Modellismo e rievocazione storica: un altro modo per raccontare i territori‘.

È questo il titolo di un seminario tenutosi ieri mattina nella Fabiani del Palazzo dell’Emiciclo all’Aquila.

territori

Un approfondimento sulle tematiche relative alla ricerca storica condotta nel Laboratorio di Archeologia dell’Università degli Studi dell’Aquila, dove gli studi archeologici si avvalgono dell’arte del modellismo, organizzato dalle associazioni culturali L’Aquila che Rinasce e Gente e Territorio.

Relatori della conferenza, la  Vicepresidente di L’Aquila che Rinasce, Virginia Como, l’esperto di Modellismo, Domenico Impelluso e il prof. Alfonso Forgione, Professore in Archeologia cristiana e medievale dell’Università degli Studi dell’Aquila.

A portare i saluti istituzionali, il Vicepresidente del Consiglio  Regionale d’Abruzzo e Presidente del Consiglio Comunale dell’Aquila,  Roberto Santangelo.

“È importante – ha dichiarato Santangelo – far conoscere i progressi nel campo della ricerca, storica e scientifica, soprattutto se avviene nell’ambito del territorio, come in questo caso nell’Università dell’Aquila,  perché consentono di generare un sistema efficace di sinergie tra vari ambiti e di porre le basi per uno sviluppo culturale, sociale ed economico della Regione”.

“Lo spirito di L’Aquila che Rinasce – ha dichiarato Virginia Como – è quello di creare e far crescere eventi, ma anche di tessere una rete di relazioni insieme ad altre realtà sul territorio affinché si possa lavorare in sinergia allo sviluppo dei progetti. Citandone alcuni, Nuovi Spazi per Emozionarci che fonda la sua attività a contrasto della povertà educativa minorile, ma anche Sulle Tracce del Drago, che raccoglie le diverse anime legate al Fantasy, al Cosplay, ai giochi e anche al modellismo. Insieme a Domenico Impelluso, infatti, collaboriamo per realizzare una mostra sui 50 anni dalla scomparsa di J.R.R. Tolkien che presenteremo nei prossimi mesi”.

Il modellista Domenico Impelluso, ha dimostrato come la riproduzione in resina di reperti archeologici apre la strada ad una nuova forma di apprendimento della storia: “Grazie ai modellini, che riproducono perfettamente punte di lancia o altri tipi di reperti, si ha l’impressione che gli oggetti custoditi con attenzione nelle teche escano dalle vetrine. I bambini nelle scuole rimangono molto affascinati da questo ed è importante perché si crea l’occasione di coinvolgere i più giovani allo studio della storia e dell’archeologia. Attraverso le attività dell’associazione, in collaborazione anche con L’Aquila che Rinasce, ci proponiamo di diffondere la cultura del modellismo nel territorio e auspichiamo di continuare a fare ricerca storica a 360°.”

Per il prof. Alfonso Forgione: “E’ importante far conoscere i risultati della ricerca svolta nei siti del nostro territorio per trasmettere il valore delle risorse archeologiche presenti. Mi piace pensare al nostro lavoro come qualcosa di condivisibile con le persone, anche fuori dall’ambito accademico, per stimolare la consapevolezza della ricchezza dei luoghi a cui apparteniamo”.


Print Friendly and PDF

TAGS