UGL: “Comdata continua a penalizzare lavoratori Contact Center”

di Redazione | 07 Luglio 2022 @ 11:52 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  UGL Telecomunicazioni ritorna sui Contact Center: “COMDATA continua inspiegabilmente a penalizzare i lavoratori del Contact Center Inps con una Cassa Integrazione che penalizza non solo i lavoratori ma anche il servizio pubblico.” Nonostante l’impianto della Cassa sia rimasto sostanzialmente identico Cgil Cisl Uil del Settore TLC hanno ritenuto inspiegabilmente di firmarla lo scorso 4 luglio, contraddicendo ciò che avevano dichiarato appena pochi giorni prima, ci chiediamo con quale Coerenza e Responsabilità.

Questo scrivevano Cgil Cisl Uil pochi giorni fa (dimenticandole subito dopo):

“Comdata fa cassa mettendo le mani nelle tasche dei lavoratori”.

“Comdata utilizza questo istituto con pasticciata allegria”.

“Applica e revoca la Cassa integrazione e, contestualmente alla revoca, chiede lavoro supplementare/straordinario”.

“Se Comdata avesse accettato la proroga della commessa Inps ad un prezzo “stracciato”, con l’intento di attuare la compensazione del mancato ricavo con la cassa integrazione, sarebbe diabolico”.

E infine:

“Abbiamo chiesto alle rispettive segreterie Nazionali di non firmare qualsiasi proroga di Cassa Integrazione sul sito Aquilano fino a quando l’Ispettorato del Lavoro dell’Aquila non si pronunci sulla reale necessità e correttezza dell’applicazione dell’ammortizzatore sociale da parte di Comdata.

E’ normale applicare la cassa integrazione e, contestualmente, chiedere lo straordinario/supplementare?

Le chiamate in entrata ci sono e i lavoratori non si capacitano sul perché Comdata continui ad applicare la Cassa sul sito aquilano”.

Per quanto ancora si continuerà a fare il contrario di ciò che si dice di voler fare?” conclude Ugl. 


Print Friendly and PDF

TAGS