Ucraina, raid russo distrugge un ospedale pediatrico a Mariupol

Il presidente Volodymyr Zelensky: "Persone, bambini, sono ancora sotto le macerie, questa è atrocità"

di Redazione | 09 Marzo 2022 @ 19:12 | ATTUALITA'
ospedale distrutto mariupol
Print Friendly and PDF

MARIUPOL – Mariupol, città in Ucraina, è “sotto il continuo attacco dei bombardamenti russi”. Un raid aereo ha distrutto un ospedale con reparti maternità e pediatrici. Si teme una strage e bambini sonno le macerie.

Il presidente Volodymyr Zelensky e alcuni funzionari militari ucraini hanno denunciato oggi un raid che sarebbe stato condotto dall’aviazione russa su un ospedale di Mariupol, città portuale in riva al mare d’Azov dove da stamane dovrebbe essere in vigore un cessate il fuoco.

Zelensky ha pubblicato sui social network un video degli interni di una struttura devastata da un bombardamento e ha scritto:

“Attacco diretto a una clinica ostretica. Persone, bambini, sono ancora sotto le macerie. Questa è un’atrocità. Per quanto ancora il mondo sarà complice, ignorando questo terrore?”.

Il raid aereo russo, riporta l’Ansa, ha distrutto l’ospedale a Mariupol con reparti maternità e pediatrici. Lo ha riferito su Facebook il capo dell’amministrazione militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, citato da Ukrinform, mostrando in un video le immagini dei detriti. Mariupol è una città dove non c’è più acqua, riscaldamento, elettricità, gas, con i residenti che bevono neve e bruciano legna: tutto ciò “è medievale”, ha detto.

“La Russia – ha detto ancora il ministro degli Esteri ucraino Kuleba – continua a tenere in ostaggio oltre 400.000 persone a Mariupol, blocca gli aiuti umanitari e l’evacuazione. Continuano i bombardamenti indiscriminati. Quasi 3.000 neonati mancano di medicine e cibo. Invito il mondo ad agire! Costringa la Russia a fermare la sua barbara guerra contro civili e bambini!”.


Print Friendly and PDF

TAGS