Ucraina, il benvenuto dei roiani ai ciclisti e alle cicliste in fuga

di Redazione | 19 Marzo 2022 @ 18:06 | ATTUALITA'
ciclismo ucraina
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Una giornata di solidarietà nei confronti del popolo ucraino, e in particolare dei giovani atleti ciclisti e cicliste delle nazionali di ciclismo Juniores e Under 23 maschili e femminili arrivate in Italia la scorsa settimana, è andata in scena oggi a Roio, frazione montana del Comune dell’Aquila. Nel centro polifunzionale di Roio Poggio, la comunità locale si è stretta attorno agli sportivi, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale allo Sport Guido Liris, del vice sindaco Raffaele Daniele e di don Osman Rafael Prada, parroco del paese.

Proprio a Roio, nel progetto Case, le cicliste e i ciclisti ucraini hanno trovato ospitalità negli alloggi messi a disposizione dal Comune. L’accoglienza, a seguito dell’appello lanciato dalla Federazione ciclistica italiana e subito raccolto dalla Regione Abruzzo, ha permesso loro non solo di trovare subito un tetto, ma anche di proseguire serenamente gli allenamenti su strada, che svolgono quotidianamente nel circondario.

Il vice sindaco Daniele, che detiene anche la delega al Bilancio, ha annunciato che il Comune consegnerà agli sportivi anche dei buoni spesa per l’acquisto di pezzi di ricambio per le biciclette e qualsiasi altra cosa possa loro servire. Momento di particolare commozione quando sono stati intonati gli inni nazionali dei due Paesi.

Alla gara di solidarietà della cittadinanza, promossa dalle comunità di Roio Poggio, Roio Piano, Santa Rufina e Rocio Colle, si sono aggiunti Fabrizio Iacone, titolare di un supermercato, e Michele Morelli, titolare di una gelateria, che hanno donato prodotti alimentari.


Print Friendly and PDF

TAGS