Tutta Venezia festeggia Capian Falco

di Lorenzo Mayer | 15 Marzo 2022 @ 06:00 | RACCONTANDO
falconi
Print Friendly and PDF

“Complimentandomi, con l’occasione, per l’attenzione da lei rivolta alla valorizzazione della tradizione marinara dei nostri territori, parte integrante dell’identità veneta e veneziana, voglia gradire i miei saluti e l’auspicio di trascorrere una piacevole giornata di festa. Le giungano, in questo giorno speciale, i miei auguri di buon compleanno”.

Anche il governatore Veneto, Luca Zaia, ha voluto partecipare, con questo messaggio, ai festeggiamenti per il capitano comandante Ferruccio Falconi, “lupo di mare”, che ha compiuto 95 anni. Zaia ha accompagnato la lettera anche con una telefonata a sorpresa, volendosi congratulare a viva voce con il festeggiato. Anche l’ammiraglio Piero Pellizzari, direttore marittimo del Veneto e della Capitaneria di porto di Venezia ha inviato una lettera con parole cariche di significato: “Caro Falconi personalmente, e a nome della Direzione Marittima del Veneto, desidero farle giungere i miei più fervidi auguri. La sua intensissima ed instancabile opera e le molteplici iniziative che ha sviluppato negli anni costituiscono un fulgido esempio di dedizione per il mare e la sua tutela. Mi permetta pertanto di affidare a queste poche righe il segno tangibile di profondo apprezzamento per quanto ha fatto e ancora farà a beneficio della Comunità tutta. Con i sensi della più alta stima e considerazione”. Tra le tantissime attestazioni giunte, anche dall’estero, gli auguri dell’ambasciatore in Italia del Regno del Lesotho di cui lo stesso Ferruccio è console onorario, risultando così il decano del corpo consolare, tra i più anziani, tutt’ora in carica e in attività nel mondo. Tanti i simboli marinari che hanno costellato l’incontro di ieri a mezzogiorno, nel suo Museo del Mare, in via Bigio Zulian, come ha spiegato l’ammiraglio in congedo, Rudy Guastadisegni, storico sommergibilista della Marina Militare, già direttore del Museo dell’Arsenale di Venezia. Sono stati proprio i tre fischi, tipici della tradizione marinara, ad aprire l’incontro. Ferruccio Falconi ha chiesto anzitutto il dono della pace per il suo compleanno, esprimendo l’auspicio del cessate il fuoco nella guerra tra Russa e Ucraina, e ricordando proprio come sia la diffusione della cultura un efficace antidoto per prevenire ogni incomprensione e conflitto. Tra i tanti doni ricevuti anche quello di un antico faro di marineria, omaggio di tutti i dipendenti della società Sitmar Sub, di cui Falconi è presidente onorario, per sottolineare come la sua operosa dedizione e attività rappresenti l’orientamento decisivo per tutta l’attività del gruppo. Poeta e scrittore, l’editore Giovanni Distefano, gli ha donato un libro che contiene una raccolta delle poesie che poeti stranieri hanno dedicato a Venezia. Accanto a Ferruccio i figli Anna Carla, Andrea e Nicola, nipoti e tanti amici. Tra gli intervenuti l’amico imprenditore Teodoro Russo, don Giancarlo Iannotta, il fumettista Lele Vianello, una rappresentanza dei Carabinieri in divisa, guidata dal comandante di stazione, Damiano Carli, la delegazione della Corporazione Piloti dell’Estuario Veneto, di cui Ferruccio è stato a lungo capopilota con 32 mila pilotaggi all’attivo, i Marinai d’Italia, il gondoliere Vittorio Orio e tanti altri. Poi il canto a viva voce di Ferruccio Falconi “Con Te Partirò, per mari”. Applausi. E appuntamento al prossimo anno.

Comandante Ferruccio Falconi di Venezia, attuale Console generale del Regno del Lesotho e già Capo Pilota del porto di Venezia e dell’estuario Veneto.

Il Capitano Ferruccio Falconi è ufficiale di Stato Maggiore della riserva della Marina Militare e Commendatore al Merito della Repubblica Italiana, nonché insignito della Stella al Merito del Lavoro.

Print Friendly and PDF

TAGS