Tronca, già capo Dipartimento dei Vvf in Abruzzo, verso la nomina a Commissario Sanità in Calabria

di Redazione | 22 Novembre 2020 @ 16:43 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Dopo Cotticelli, Zuccatelli e Gaudio, il nome dell’ex prefetto Francesco Paolo Tronca a Commissario della Sanità in Calabria, sembra aver trovato il gradimento di tutti. Il suo nome darebbe garanzie anche sul piano gestionale. In Abruzzo è stato protagonista del post terremoto 2009 quando ricopriva l’incarico di capo Dipartimento del Corpo dei Vigili del Fuoco in Abruzzo.

Tronca rappresenta un taglio netto con le precedenti scelte essendo riconosciuto, unanimemente, come uomo delle istituzioni dall’atteggiamento duro e irreprensibile ma allo stesso tempo capace di mediare. Palermitano, 68 anni, ha cominciato nella Guardia di finanza e poi, da prefetto, ha svolto incarichi di primo rilievo: nel 2013 è stato nominato Prefetto di Milano e nel 2015 commissario del Comune di Roma, dopo la cacciata del sindaco Ignazio Marino.

La scelta sarebbe ricaduta proprio su Tronca anche per via della sue doti di gestione manageriale, stando a quanto scrive La Presse, dal momento che la regione Calabria ha necessità, in primo luogo, di sanare l’aspetto relativo alle finanze del settore sanitario. Secondo la stessa agenzia di stampa, l’ex prefetto è stato visto a pranzo ieri nel centro di Roma, vicino al Teatro Marcello, insieme al viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri. 


Print Friendly and PDF

TAGS