Treno L’Aquila – Roma, chi ci crede e chi invita alla concretezza

di Alessio Ludovici | 17 Febbraio 2021 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ci sarà un consiglio comunale straordinario sul collegamento ferroviario L’Aquila – Roma. Lo ha deciso la conferenza dei Capigruppo del consiglio comunale del capoluogo ieri pomeriggio. La richiesta, arrivata da una mozione bipartisan firmata dai consiglieri Lelio De Santis e Colantoni, è stata accolta con freddezza. L’assessore Mannetti ha invitato a non puntare tutto il futuro dei collegamenti cittadini su una proposta che, al momento, appare quanto meno di improbabile, immediata realizzazione. 

La proposta di Lelio De Santis e Colantoni

Una proposta, spiegano De Santis e Colantoni, che può rilanciare veramente il territorio. Circola da anni, ma non se ne è mai fatto niente. Nell’ultimo anno anche un comitato cittadino l’ha rilanciata. La paura della politica è che la città rimanga esclusa dagli investimenti sul corridoio adriatico che con i fondi del Recovery probabilmente verranno realizzati.

Nel recovery c’è solo la Roma Pescara

Il punto è che ad oggi nel Recovery, nell’ultima versione del governo Conte, la L’Aquila Roma proprio non c’è. E’ previsto al contrario, l’intervento, miliardario sulla Roma Pescara che dovrebbe collegare le due città in circa due ore. Ed è difficile che il collegamento dall’Aquila entri nel Pnrr nei prossimi mesi. La Roma Pescara, infatti, è già in fase di avanzata progettazione, con gli iter, tra Regione Abruzzo, Regione Lazio e Rfi, già messi in cantiere da tempo. Negli ambienti ministeriali, come dimostra proprio l’ultima bozza Recovery, è già considerata un’opera strategica e da fare. 

Da qui i distinguo nella Capigruppo di ieri, di Carla Mannetti, assessore alla mobilità cittadina, Giustino Masciocco e Giorgio De Matteis. La paura è che una richiesta non credibile o addirittura velleitaria, per quanto pregna di orgoglio, rischia di non cogliere nel segno. Si dovrebbe piuttosto, questo il senso dell’intervento della Mannetti, approfittare del quasi certo completamento della Roma Pescara per chiedere di concretizzare anche gli interventi che interessano l’aquilano. Il riferimento della Mannetti è ad alcuni progetti fondamentali e concreti per la città: l’elettrificazione della Sulmona L’Aquila Rieti, la bretella di Pratola e il collegamento misto gomma-ferrovia da Lunghezza o Tivoli.

Il consiglio straordinario

La mozione verrà ritoccata e verrà convocato un consiglio ad hoc quindi che presumibilmente tratterà entrambe le cose. Da un lato come cominciare a gettare le basi concrete per un intervento, la L’Aquila Roma, per il quale andranno però trovate le risorse in futuro. Un percorso lungo ma che da qualche parte dovrà pure cominciare. E’ stato ricordato come a Pescara si è cominciato a ragionare sull’intervento previsto nel recovery decenni fa.

Nello stesso consiglio però si proverà a strappare a Rfi, Regione Abruzzo e agli altri interlocutori anche degli impegni fattivi sui progetti già in fase avanzata e per i quali le coperture economiche non dovrebbero essere proibitive. 


Print Friendly and PDF

TAGS