Treccani Reti ringrazia il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza

di Redazione | 20 Gennaio 2022 @ 17:17 | CRONACA
super clean
Print Friendly and PDF

Treccani Reti, la rete di vendita dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, ringrazia il Nucleo  Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza, GdF, del Generale Flavio Urbani per aver portato a termine con  successo un’importante operazione che ha permesso di individuare attività illegali promosse in maniera  subdola anche nei confronti di propri clienti, contattati da società terze a nome di Treccani. 

L’operazione, condotta dal Colonnello Gian Luca Berruti e dalla sua squadra, è nata da una segnalazione  di Treccani Reti che ha prontamente informato le autorità competenti riguardo ad alcuni episodi illeciti,  permettendo così l’avvio delle indagini. Treccani è successivamente sempre stata in prima linea e  disponibile a collaborare con le autorità, fornendo tutte le informazioni utili e necessarie allo svolgimento  dell’inchiesta. 

Il rapporto di Treccani con la propria clientela si basa da sempre sulla fiducia, la serietà e la sicurezza.  Per questo, la salvaguardia della privacy di ognuno dei propri clienti è un valore fondamentale, oltre che  una vera e propria responsabilità. 

Treccani Reti sottolinea e precisa che i dati sottratti illecitamente riguardano database con informazioni  raccolte nel passato; gli attuali sistemi informatici non permetterebbero, infatti, la sottrazione di dati. 

Quello di Treccani nei confronti della Guardia di Finanza è un ringraziamento duplice, sia per il profondo  impegno dimostrato che per la collaborazione e la professionalità dei militari del Nucleo Speciale Tutela  Privacy e Frodi Tecnologiche.

 


Print Friendly and PDF

TAGS