Tre condanne per il crollo del ponte di Scoppito

Il cedimento prima del passaggio del treno

di Redazione | 20 Febbraio 2024 @ 12:59 | CRONACA
viadotto
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Con le loro presunte omissioni avrebbero potuto causare un disastro ferroviario “evitato per puro caso, essendosi l’impalcato crollato adagiato sulla spalla del ponte senza invadere le rotaie e avendo il treno 7094 investito solamente i resti di un ponteggio provvisionale e una carriola , senza deragliare” – così le due consulenze depositate dagli esperti dopo la caduta improvvisa nella notte del maggio 2013, di una lastra di 20 tonnellate del viadotto del ponte di Scoppito, dopo essere stata lasciata a quanto pare tagliata e incustodita.

A distanza di quasi 11 anni, come riportato dal quotidiano Il Messaggero,, il tribunale dell’Aquila ha posto fine alle indagini. I tre imputati sono stati condannati a due anni di reclusione.


Print Friendly and PDF

TAGS