Trasporti, Pellecchia (Fit-Cisl): “Con Pnrr si colmi divario infrastrutturale Abruzzo-Molise”

di Redazione | 15 Febbraio 2022 @ 19:51 | ATTUALITA'
mobilità ferroviaria
Print Friendly and PDF

“I fondi connessi al Piano nazionale di ripresa e resilienza hanno tolto ogni alibi: si colmi il gap infrastrutturale dell’Abruzzo e del Molise rispetto al Nord Italia”. È quanto dichiara Salvatore Pellecchia, Segretario generale della Fit-Cisl, a margine del terzo Congresso della Fit-Cisl interregionale Abruzzo-Molise.
“Sicuramente un intervento che può essere fatto rapidamente – prosegue Pellecchia – è lo sviluppo dell’autostrada viaggiante, che consente il trasporto di un veicolo stradale completo (autotreno, autoarticolato), accompagnato dal conducente, mediante specifici carri ferroviari, rappresenta una soluzione green efficace, coerente con gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 per risolvere le annose problematiche ambientali e di congestione del traffico.
Prioritario è accelerare la realizzazione delle infrastrutture come la velocizzazione della linea ferroviaria adriatica, il potenziamento del collegamento con la tirrenica, in modo da abbattere i tempi di percorrenza per i pendolari che si recano a Roma, e il collegamento ferroviario di aeroporti e porti, in un’ottica di sviluppo sostenibile. Il trasporto ferroviario infatti abbatte le emissioni rispetto ad altre forme di trasporto ed è molto sicuro. Anche la rete stradale e autostradale va ammodernata, soprattutto considerando il ruolo di cerniera che queste due regioni hanno tra il Nord e il Sud Italia”.


Print Friendly and PDF

TAGS