Tornimparte, Comune: minoranza chiede dimissioni del presidente del Consiglio

di Redazione | 02 Marzo 2023 @ 17:01 | POLITICA
Tornimparte
Print Friendly and PDF

TORNIMPARTE – “Ieri 1° marzo ’23  i consiglieri del gruppo di minoranza al Comune di Tornimparte, composto da Carducci Ferdinando, Di Benedetto Gianfranco e Ruzza Alessandro, hanno presentato una mozione consigliare di sfiducia nei confronti del Presidente del Consiglio Comunale Sig. Giacomo Carnicelli, da inserire al primo consiglio utile”.

Così scrive una nota dei consiglieri di minoranza del comune di Tornimparte.

“Detta richiesta  – prosegue la nota – deriva dal fatto che il  20 febbraio u.s. nel nostro Comune, c’è  stato un incontro istituzionale cui hanno preso parte il presidente della Regione Abruzzo on. Marco Marsilio, il Senatore della Repubblica Dott.  Guido Quintino Liris e il Sindaco della città dell’Aquila Pierluigi Biondi.

I citati ospiti sono stati ricevuti dal Sindaco Fiori  con alcuni esponenti della sua maggioranza e dal  Presidente del Consiglio Comunale  Giacomo Carnicelli.

All’incontro istituzionale in parola sono stati esclusi volutamente i Consiglieri Comunali di minoranza  facendo emergere  agli occhi dell’intera cittadinanza Tornimpartese un evidente sgarbo istituzionale nei loro confronti.

Poiché il presidente del Consiglio Comunale è colui che rappresenta il Consiglio Comunale nella sua interezza, lo convoca e lo presiede, tutela le prerogative dei consiglieri comunali e garantisce l’esercizio effettivo delle loro funzioni, assicura il regolare funzionamento del Consiglio Comunale e delle sue articolazioni;

considerato che il presidente Giacomo Carnicelli non ha avuto un atteggiamento equanime per l’intero Consiglio Comunale,  venendo meno ai compiti che gli impone la Legge, abbiamo voluto impegnare il Sindaco Fiori, non esente anche lui da evidenti responsabilità, a sottoporre al Consiglio Comunale di Tornimparte  – conclude la nota – la votazione per le dimissioni dell’Ing. Giacomo Carnicelli dalla carica di Presidente del Consiglio Comunale”.

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS