Tiziana Montagliani: “prevenzione come arma di contrasto della violenza sulle donne”

di Redazione | 25 Novembre 2021 @ 13:56 | ATTUALITA'
violenza donne
Print Friendly and PDF

“Ad oggi le donne vittime di violenza fisica e psicologica, nel nostro Paese e nel mondo, sono sempre in forte crescita. Dunque io, come donna, come mamma, come professionista della salute e dell’educazione, ribadisco che la prevenzione è fondamentale” scrive la Dottoressa Tiziana Montagliani, psicologa psicoterapeuta, coordinatrice pedagogica del Nido Chicchi di Grano. Prevenire significa educare alle emozioni e alla differenza, non farsi promotori della stigmatizzazione dei ruoli. Il rispetto si impara dall’infanzia, attraverso la cooperazione, la condivisione, l’abitudine all’ascolto. In un clima di accoglienza in cui la differenza diventa una virtù e dunque attraverso la promozione di abilità relazionali basate sulla valorizzazione delle differenze. Prevenire, vuol dire decostruire gli stereotipi di genere, spiega la dottoressa, attraverso proposte ludiche in cui maschi e femmine non vengano separati in mondi azzurri e rosa, sulla scia di una cultura fortemente stereotipata.
Prevenire vuol dire anche creare degli spazi di aiuto e di ascolto per gli uomini violenti, luoghi concreti e metaforici in cui “portare” la loro aggressività, riconoscerla, comprenderla ed imparare a gestirla, spiega la Dottoressa Montagliani. Punire la violenza con la detenzione non è sufficiente, trattarla preventivamente potrebbe arrestarne la notevole ascesa che si registra costantemente. È importante che vittime e autori possano chiedere e ricevere aiuto, chi agisce l’aggressività, conclude la Dottoressa, difficilmente riesce a trovare un modo per cambiare da solo.


Print Friendly and PDF

TAGS