Testa attacca Marcozzi, anche il presidente Smargiassi vicino al capogruppo M5s

di Redazione | 03 Novembre 2020 @ 12:59 | POLITICA
Print Friendly and PDF

PESCARA – “Intendo esprimere il mio sostegno e la mia vicinanza al Capogruppo del MoVimento 5 Stelle Sara Marcozzi. Le parole a lei rivolte dal Capogruppo di Fratelli d’Italia Guerino Testa vanno ben oltre il regolare dibattito politico, arrivando a tirare in ballo il suo essere donna, la sua gravidanza e invitando, nemmeno troppo velatamente, a restarsene in silenzio. Sono parole gravi, inappropriate e assolutamente inaccettabili. Pensavo che non fosse possibile, ancora oggi, riuscire a raggiungere un così infimo livello in un attacco che, almeno in questo caso, non ha niente a che fare con la politica. Voglio raccomandare personalmente a Guerino Testa di porgere il prima possibile le dovute scuse al Capogruppo Marcozzi, e magari di chiarire anche la propria posizione in tema di rispetto di genere. Chi ha l’onore di rappresentare le istituzioni di Regione Abruzzo ha il dovere morale di dare l’esempio in ogni occasione. Si tratta di concetto talmente basilare che non dovrebbe essere nemmeno ricordato. Eppure, a quanto pare, c’è qualcuno che è riuscito perfino a ignorarlo. In qualità di Presidente della Commissione Vigilanza darò tutto il supporto possibile affinché la questione non finisca nel dimenticatoio, e sia affrontata con la necessaria attenzione anche all’interno del Consiglio regionale. Restarsene in silenzio e voltarsi dall’altra parte, davanti a certe dichiarazioni, non è un’opzione percorribile”. Ad affermarlo è il Presidente della Commissione Vigilanza Pietro Smargiassi.
 
 
 
 
 

Print Friendly and PDF

TAGS