“La gente ha bisogno di messaggi, anche diretti, che siano segno di speranza ma anche che esprimano realmente questo volersi insieme rimboccare le maniche perché la gente sia liberata da questa sofferenza immediata del terremoto”. Lo ha detto ieri sera il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, a margine della messa per l’apertura della Porta Santa alla Basilica di Collemaggio a L’Aquila. Il card. Bassetti mercoledì 30 e giovedì 31 agosto, a un anno dal sisma che ha colpito l’Italia centrale, sarà in visita nei luoghi del terremoto di Lazio e Marche.
“Vado a nome della Chiesa italiana e dei vescovi italiani – ha aggiunto il card. Bassetti – prima di tutto per confortare i miei fratelli vescovi ma anche per incontrare anche le istituzioni, la gente, portare una parola di conforto e per dire ‘insieme ognuno facendo la propria parte ricostruiremo’”.

Commenti

comments