Terapie intensive San Salvatore, al via secondo lotto grazie alle donazioni

Testa, "progetto senza fini economici ma con fatti veri"

di Matilde Albani | 09 Giugno 2021 @ 13:02 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Al via il nuovo cantiere (secondo lotto) per potenziare la terapia intensiva ad alto contenuto tecnologico all’interno dell’Ospedale San Salvatore. Alla sua realizzazione hanno contribuito le  donazioni di L’Aquila per la Vita,  Va.d.o., Fondazione Carispaq e Ance L’Aquila. “Un momento importante e unico –  ha detto il Dg della Asl Roberto Testa – una partnership pubblico- privato caratterizzata non da finalità economiche ma da una parola che ho avuto modo di constatare  nei fatti. Li ringrazio tutti, insieme alle oltre 400 associazioni di privati cittadini che con la loro generosità, hanno permesso di raggiungere questo risultato”. “Oggi c’è grande emozione  – ha detto il professor Franco Marinangeli –  ringrazio tutto il personale della Asl, l’arch. Patrizia Arnosti che ha elaborato il progetto, e in particolare l’arch. Eliseo Iannini che per Ance ha seguito scrupolosamente l’iter in tutte le sue fasi”. “Il presidente di ANCE L’Aquila Adolfo Cicchetti si è detto soddisfatto a nome di ance L’Aquila di Aver fatto parte di una virtuosa sinergia che ha portato ad un progetto così concreto e utile per la collettività. Sento il dovere di ringraziare l’architetto Eliseo Iannini che, in qualità di coordinatore della commissione Covid i Ance L’Aquila, ha seguito il progetto in tutte le sue tappe”. Le interviste.


Print Friendly and PDF

TAGS