Tennis, Sinner è il numero 2 al mondo

di Redazione | 01 Aprile 2024 @ 17:44 | SPORT
Sinner numero 2 al mondo
Print Friendly and PDF

E’ il primo italiano a raggiungere questo traguardo

Jannik Sinner con il trionfo ai Miami Open, ha scalzato lo spagnolo Carlos Alcaraz ed è il numero 2 al mondo nel ranking ATP, e diventa così il 26mo tennista di tutti i tempi per guadagni, davanti a campioni come Goran Ivanisevic e Stefan Edberg che però appartengono a un tennis, quello degli anni ’90, che era sicuramente meno ricco. Si porta a casa un milione e 250mila dollari che porta il totale dei premi in carriera poco sotto i 21 milioni e 200 mila dollari. Il ‘Paperone’ di tutti i tempi di questo sport resta l’attuale numero uno al mondo Novak Djokovic che, anche grazie ai suoi 24 Slam, è vicino a raggiungere la quota stratosferica di 200 milioni di dollari.

Sinner Meloni

Essere n.2 ovviamente ha un gran significato per me, ne sono felicissimo ma la cosa più importante è la qualità delle performance che ho espresso qui, specialmente di semifinale e in finale”. Lo ha detto Jannik Sinner in conferenza stampa dopo la conquista del Masters 1000 di Miami e la scalata nel ranking Atp. “Non avrei mai pensato di trovarmi in questa posizione, è una sensazione bellissima. Se il primo gennaio mi avessero detto che avrei vissuto questo inizio di stagione, non lo avrei mai creduto. Mentirei se dicessi il contrario. La stagione è iniziata molto bene, è andata anche oltre le mie aspettative, ma vivo ogni torneo come una nuova opportunità e so che ho ancora molto da dimostrare. Ho la fortuna di lavorare con un gran team che mi supporta e mi sprona a fare sempre meglio. Sono felice della mia vita e della mia stagione, ho giocato molti match e ho vinto tre tornei prestigiosi, ma tra qualche giorno ricominceremo con gli allenamenti e ci saranno tanti altri tornei da affrontare”.

“Mi sto godendo ogni istante di questa mia avventura nello sport -aggiunge-. Vincere un torneo è speciale, non importa quale torneo, è sempre un giorno speciale. Io sono nato in una famiglia normalissima, i miei genitori lavorano, vivono in un posto bellissimo e conducono una vita tranquilla. Mi mancano ovviamente, e mi spiace non passare molto tempo con loro, ma so che sono felici per me”.


Print Friendly and PDF

TAGS