Tennis, a marzo Abruzzo protagonista del circuito professionistico

di Redazione | 06 Febbraio 2022 @ 13:56 | SPORT
tennis abruzzo
Print Friendly and PDF

ROSETO DEGLI ABRUZZI (TERAMO) – Abruzzo capitale d’Europa del tennis professionistico nel mese di marzo: si giocheranno a Roseto degli Abruzzi, il 7 e il 14 marzo prossimi, le uniche due tappe maschili del circuito ATP tour e Challenger nel continente europeo, considerando che il calendario mondiale prevede gli importanti impegni in Nord America con i tornei di Indian Wells e Miami. Sui campi del tennis club, professionisti, soprattutto giovani emergenti, anche tra i primi cento giocatori al mondo. Il montepremi degli internazionali di tennis Regione Abruzzo – Aterno Gas & Power Cup (Circuito ATP Challenger 2022) è di 53.120 dollari per ogni appuntamento.

Torna quindi già in primavera il grande tennis a circa sei mesi dalla conclusione di “Tennis Tour: I love Abruzzo”, manifestazione itinerante che nella scorsa estate ha proposto nove tornei, anche internazionali, in ben nove città abruzzesi con la presenza, complessiva, di circa 2.300 atleti.

Non a caso, a promuovere le due tappe è il manager abruzzese e consulente sportivo Luca Del Federico, già organizzatore della fortunata kermesse itinerante, che sarà riproposta anche nella prossima estate.

A sostenere le due manifestazioni la Regione Abruzzo e l’Amministrazione comunale della ridente località turistica della costa abruzzese.  

“La nostra Amministrazione sta lavorando in piena sintonia con gli organizzatori per un evento sportivo che porterà sicuramente lustro al nostro territorio – spiega il sindaco, Mario Nugnes -. Una manifestazione che, assieme ad eventi del genere, si inserisce perfettamente all’interno del nostro programma turistico che punta anche alla destagionalizzazione e alla valorizzazione della cittadella dello sport attraverso la realizzazione di tornei di livello internazionale. Poter ospitare un evento di questo livello per noi è un onore e, ancora una volta, Roseto si farà trovare pronta per un importante evento. Un nuovo esempio della svolta avviata con l’arrivo della nostra amministrazione”.

Del Federico sottolinea che si tratta “di un grande colpo e di un grande risultato sportivo per la Regione Abruzzo e la Città di Roseto, non era semplice aggiudicarsi le uniche due tappe in Europa del circuito mondiale ATP e Challenger. Ci siamo risusciti grazie alla determinazione e alla disponibilità del Comune di Roseto degli Abruzzi e della Regione Abruzzo. Sono eventi ATP che danno immagine ed autorevolezza al nostro territorio”.

Il presidente del tennis club Roseto, Luigi Bianchini: “Abbiamo deciso di dare seguito alla richiesta del promoter Luca Del Federico di organizzare un ATP al Tennis Club Roseto poiché il primo ma anche ultimo appuntamento di rilevanza nazionale è stato quello degli Assoluti di Tennis nell’ormai lontano 2000. Da quella data abbiamo continuato a lavorare con impegno e dedizione, anno dopo anno, esclusivamente con le nostre forze economiche, per migliorare la struttura e dotarla di un’impiantistica all’avanguardia. Ed è opinione diffusa tra i frequentatori, gli atleti partecipanti ai tornei estivi e gli spettatori che il circolo sia diventato il fiore all’occhiello delle strutture sportive della Regione Abruzzo e del centro sud Italia. Ma abbiamo voluto dare ascolto anche alle richieste dei nostri soci e dei tantissimi appassionati che chiedono di dare al Tennis Club Roseto, a pieno titolo inserito nel contesto cittadino, quel giusto risalto che merita nel circuito internazionale”.

Del Federico ricorda i passaggi che hanno portato al grande risultato: “A metà dicembre ho avuto la disponibilità da parte dell’ATP e WTA di organizzare alcuni eventi che si erano liberati come date nel 2022 in quanto altre organizzazioni avevano rinunciato alle rispettive settimane in Europa – spiega -. Si parlava di due o tre ATP Challenger 80 – 125 punti oltre ospitalità per gli uomini e di un WTA 125 punti oltre ospitalità per le donne. La conferma doveva essere data entro il 31 dicembre con le Federazioni internazionali per motivi organizzativi di programmazione del calendario 2022. Ne ho parlato subito con esponenti della Regione ed in particolare con l’Assessore allo sport Dott. Guido Liris con i quali ho condiviso l’opportunità di portare questi eventi in Abruzzo. Da lì è partita una corsa contro il tempo alla ricerca della città e dei club idonei ad ospitare gli eventi. Sono stati giorni frenetici passando da club e città del territorio al fine di verificare l’idoneità degli impianti sportivi a gare internazionali. Inizialmente la richiesta dell’ATP era di giocare indoor su campi in cemento con la disponibilità di almeno 4 campi. Non avendo individuato alcun club con queste caratteristiche sono riuscito a trasformare gli eventi in outdoor sulla terra rossa. Ho contattato il Presidente Luigi Bianchini del Tennis club Roseto il 29 dicembre ed abbiamo effettuato il site-check e concluso l’accordo il 31 inviando all’ATP la disponibilità nello stesso giorno come programmato con Montecarlo. Il 3 gennaio ho firmato con l’ATP per due tornei back to back dal 6 al 20 marzo – conclude il manager.

Nei due eventi saranno coinvolti anche i circoli tennis dei comuni limitrofi di Alba Adriatica e Tortoreto, sempre in provincia di Teramo, con le due strutture che metteranno a disposizione campi e servizi per gli allenamenti.


Print Friendly and PDF

TAGS