Tanta commozione a Scoppito per la morte in Spagna di Mario D’Orazio

di Redazione | 01 Ottobre 2021 @ 17:59 | CRONACA
Print Friendly and PDF

SCOPPITO – Tanta commozione a Collettara di Scoppito e all’Aquila, per la morte di Mario D’Orazio. Il 62enne è morto in Spagna, mentre era in vacanza con la compagna che è una spagnola, dopo un malore successivamente un’immersione subacquea.

La notizia è de Il Messaggero.

D’Orazio si sarebbe sentito male e sarebbe poi morto poco dopo a riva.

Il triste episodio è avvenuto a Dénia, un comune spagnolo situato nella comunità autonoma Valenciana, nella provincia di Alicante, città molto gettonata dal punto di vista turistico che si trova in una baia.

Mario D’Orazio lascia nella frazione di Scoppito i suoi 4 figli, due maschi e due femmine, era anche nonno, ma pure in città perché l’uomo, che lavorava nel campo della manutenzione elettrica, era una figura aziendale apicale in Strada dei Parchi, per la quale era responsabile del settore energia e impianti elettrici. Descritto da tutti come una persona riservata ma molto disponibile, era ben voluto e stimato anche sul posto di lavoro.

Il quotidiano Il Messaggero ricorda che D’Orazio era una persona dalle mani d’oro. Il sindaco di Scoppito (L’Aquila) Marco Giusti lo ricorda come una bravissima persona, conosciuta nella circostanza del terremoto dove aveva dato una disponibilità assoluta e immediata nell’allestimento della tendopoli.


Print Friendly and PDF

TAGS