Taglio alberi piazza della Genca, De Santis: “Il progetto andava condiviso”

di Redazione | 03 Giugno 2020 @ 14:41 | ATTUALITA'
casette post sisma
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Oggi, più di ieri c’è bisogno di più attenzione verso la tutela dell’ambiente e verso la qualità della vita in città, e l’Amministrazione comunale farebbe bene a condividere con gli abitanti eventuali interventi di sistemazione delle aree verdi che prevedano il taglio di alberi secolari L’intervento del Comune nella piazzetta della Genca, nei pressi della Fontana luminosa, ha proprio questo limite: si investono 66.300,00 euro per sistemare un’area verde e per sostituire n. 13 piante conifere ammalorate, da bosco e non da giardino, con nuove piante vivaistiche, forse i tigli che già sono presenti nella zona, ma nessuno lo sa e l’Assessore al ramo si dimentica di coinvolgere i residenti”.

Lo scrive in una nota il consigliere comunale Lelio De Santis, Idv.

“Non che questo fosse un obbligo, ma un gesto sensibilità verso i cittadini e verso chi ha visto crescere quelle piante e che dovrà convivere e godere il piacere del verde sotto casa! Questo progetto, se condiviso, non avrebbe suscitato le rimostranza dei cittadini , che non vogliono un giardino imbalsamato, ma vivo e curato. Alla luce del progetto, invito l’Assessore ed i tecnici a salvare, se possibile, le due piante antiche e ripiantare altre piante, più giovani ed idonee al verde urbano, nessuna di meno! Colgo l’occasione per chiedere al Sindaco ed all’assessore all’Ambiente notizie sul taglio di decine di alberi sulla statale 17, senza autorizzazione comunale, perché la mia denuncia non resti lettera morta!”.


Print Friendly and PDF

TAGS