Ultimo aggiornamento:
Ore 00:02, martedì 07 febbraio 2023

TAG carabinieri

aggressione
CRONACA

Avezzano, 27enne con 30 grammi di cocaina tenta la fuga dalla pattuglia dei carabinieri: arrestato

FUGGE ALLA VISTA DELLA PATTUGLIA DEI CARABINIERI: ARRESTATO UN 27ENNE

Avezzano – la pattuglia dei Carabinieri intima l’alt per un controllo e il conducente di una utilitaria non si ferma tentando la fuga. Così, ieri sera, un 27enne di origine magrebina è stato arrestato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avezzano impegnati nella mirata attività di contrasto al traffico degli stupefacenti.
L’uomo, nel corso di un servizio antidroga, insieme a un passeggero, è stato intercettato a bordo del proprio mezzo e per questo sottoposto ad un primo controllo nella zona industriale della città dove, una pattuglia del Radiomobile, intima l’alt senza esito.
Il conducente, invece di fermarsi, accelera e tenta una breve fuga terminata dopo qualche centinaia di metri andando a tamponare un’auto che precedeva. I due occupanti hanno continuato la fuga a piedi lungo le campagne circostanti e, mentre uno riesce dileguarsi, l’altro viene raggiunto da militari posti all’inseguimento.
Una volta bloccato l’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare, all’esito della quale i Carabinieri hanno trovato e sequestrato oltre 30 grammi di cocaina, il più indosso alla persona, già suddivisi in 55 singole dosi destinate, verosimilmente, allo spaccio.
Il 27enne fermato è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio in concorso con altra persona nei cui confronti i componenti del Nucleo stanno ancora svolgendo indagini per l’adozione di eventuali provvedimenti giudiziari.
L’estemporanea operazione di polizia giudiziaria è stata portata a conoscenza del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Avezzano, il quale, in attesa della fissazione dell’udienza di convalida richiesta al GIP dello stesso Tribunale, ha disposto il trasferimento dell’arrestato preso un istituto penitenziario.

27 Gennaio 2023, @11:01

800 grammi
CRONACA

L’Aquila, arrestati 4 stranieri di età tra i 20 e i 24 anni

L’Aquila (AQ). Nel tardo pomeriggio di ieri 9 gennaio, personale del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle stazioni di L’Aquila, Assergi e Sassa, coordinati dal Comando Compagnia di Carabinieri di L’Aquila, ha arrestato 4 persone di età compresa tra i 20 e i 24 anni, tutti di origine straniera e senza fissa dimora, ritenuti responsabili della tentata rapina ai danni di un minore degli anni 18.

I militari dell’Arma, interventi alla richiesta di aiuto pervenuta al 112, hanno fermato, in pieno centro storico, 4 delle 6 persone che, a piedi, si disperdevano per le vie cittadine subito dopo aver tentato di sottrarre, mediante percosse e minacce con l’uso di coltelli, poche decine di euro e uno smartphone posseduti dalla giovane vittima, individuata casualmente tra i passanti.
Prima di essere raggiunti e bloccati, i fuggitivi hanno lasciato cadere in terra due coltelli a serramanico, recuperarti e sottoposti a sequestro unitamente a pochi grammi di stupefacente, ugualmente gettati durante la corsa.
Gli equipaggi intervenuti, uno dei quali già in pattugliamento nell’ambito cittadino, hanno bloccato sul nascere il tentativo della rapina, contestualmente denunciata dall’aggredito e successivamente formalizzata in atti presso il Comando Provinciale.
Il minorenne, dopo l’ascolto nelle forme stabilite dal codice di procedura penale, è stato riaffidato alla casa famiglia presso la quale dimora stabilmente.
I giovani fermati, invece, sono stati arrestati nella flagranza di reato poiché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del tentativo di rapina ai danni del minore.
I quattro, su disposizioni del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di L’Aquila, avvisato dei fatti, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si terra davanti il GIP dello stesso Tribunale.
Sono in corso accertamenti per la completa identificazione delle restanti 2 persone sfuggite agli iniziali controlli di polizia.

10 Gennaio 2023, @04:01