Suor Lidia Pupatti, nella contemplazione del volto di Dio

di don Daniele Pinton | 29 Aprile 2021 @ 20:19 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’Aquila. Nella mattinata di oggi 29 aprile 2021, Suor Lidia Pupatti, già Superiora Generale delle Suore Zelatrici del Sacro Cuore, è deceduta all’Ospedale Regionale San Salvatore di L’Aquila, per complicanze dovute al Covid-19.

La notizia della sua morte, data con grande sofferenza dall’attuale Superiora Generale, Suor Mirella Del Vecchio, ha destato molto dispiacere non solo tra le consorelle, i parenti e i sacerdoti e fedeli dell’Arcidiocesi aquilana, ma anche in molte persone delle Filippine, dove Suor Lidia, aveva svolto il suo impegno come missionaria insieme ad altre consorelle, adoperandosi al sostegno e all’aiuto degli ultimi, ma soprattutto dei bambini.

Una mamma, prima che una suora, oggi è entrata nella casa di Dio. La sua premura verso le persone sofferenti, è sempre stato un elemento caratterizzante della sua vita da consacrata.

Suor Lidia, nasce a Lucoli il 16 Ottobre 1944 ed entra nell’Istituto delle Suore Zelatrici del Sacro Cuore dette Suore di Madre Maria Ferrari, il 3 Settembre 1957. Inizia il probandato il 19 Marzo 1960 e il noviziato il 15 Settembre 1960. Emette la professione temporanea il 25 Agosto1962 e quella perpetua il 12 Settembre 1970. Per circa 2 anni, dal 1970 al 1972, svolge il suo apostolato nella Casa Santa Caterina di via Sallustio, nella quale venivano ospitate signore anziane e giovani universitarie. Dal 1972 al 1981 assume l’impegno di infermiera e responsabile dell’ amministrazione presso la allora Casa di Cura S. Giuseppe.

Dopo che, 1 febbraio 1987, Suor Agnese Cianchini e Suor Maria Laura Celi, ricevono il crocifisso di missionarie e partono per le Isole Filippine per aprirvi una missione, la prima suora a seguirle nel mese di ottobre dello stesso anno, per una esperienza missionaria vissuta con le due consorelle che avrà rapidamente frutto, sarà proprio suor Lidia Pupatti. Infatti molte giovani filippine, che vedono nelle Missionarie Zelatrici, generosità, disinteresse, fede e carità, chiederanno di entrare a far parte della loro comunità.

Nella sua seconda casa, come suor Lidia spesso amava ricordare le Filippine, ci è rimasta fino al 2005, quando tornando in Italia per partecipare al capitolo generale della Congregazione delle Suore di Madre Maria Ferrari, venne eletta Superiora Generale, con un mandato che portò a termine a luglio 2017.

Al termine del suo secondo mandato di Superiora Generale, ha svolto l’incarico di superiora della Casa di Ospitalità S. Giuseppe in L’Aquila, dove, era rientrata con le consorelle sfollate a Cavalletto d’Ocre dall’aprile 2010.

Le esequie di Suor Lidia Pupatti, nel rispetto delle norme contro la diffusione del Covid-19, avranno luogo nella Chiesa di S. Maria del Soccorso al Cimitero Monumentale di L’Aquila, sabato 1 maggio 2021, alle ore 10:30.


Print Friendly and PDF

TAGS