Sulmona, ubriaco soccorso da un allievo di polizia penitenziaria

Allievo ispettore di polizia penitenziaria e polizia di stato soccorrono e mettono in salvo un uomo verosimilmente ubriaco

di Redazione | 04 Agosto 2022 @ 13:42 | CRONACA
poliziotto
Print Friendly and PDF

SULMONA – Un uomo dall’apparente età di 50 anni, con accento straniero, è stato soccorso e messo provvidenzialmente in sicurezza ieri sera da un allievo vice ispettore di polizia penitenziaria (allo stato in attività formativa nella scuola di Fonte d’Amore) e da una pattuglia della polizia di Stato richiesta dal poliziotto chiamando il 113. Lo rende noto il segretario generale territoriale Uilpa della polizia penitenziaria dell’Aquila Mauro Nardella.

Erano le ore 19.45 quando il poliziotto penitenziario, nel mentre insieme alla consorte faceva rientro nella propria abitazione, all’altezza della rispettiva residenza a Sulmona notava l’uomo, in una condizione fisica molto alterata, barcollante e verosimilmente ubriaca, camminare pericolosamente sul ciglio della strada tanto che due automobilisti, di passaggio in quel momento, riuscivano per mera fortuna a schivarlo.

Considerato lo stato critico venutasi a creare e onde evitare ulteriori e pericolose conseguenze per se stesso e per gli altri, il basco blu si è attivato immediatamente per soccorrere, assistere e mettere in sicurezza l’uomo e, contestualmente, chiedere l’ausilio della polizia di Stato che in pochi minuti è intervenuta sul posto.

Nel frattempo che il poliziotto penitenziario parcheggiava per soccorrere l’uomo, quest’ultimo, a causa del suo eccessivo ondeggiare, ha perso l’equilibrio e, cadendo, è andato a occupare parte della carreggiata, con il serio rischio di essere investito. Nel cadere si è anche procurato escoriazioni. 

Il poliziotto penitenziario, oltre a rialzare la persona caduta, se ne è preso cura e, scortandolo verso una postazione più scura, ha cercato di rincuorarlo fino all’arrivo della pattuglia del 113 che, con estrema cura, l’ha presa in consegna per portare avanti gli adempimenti del caso.


Print Friendly and PDF

TAGS